Pupo: “Avevo un sacco di soldi e li ho bruciati con…”

La vita di Pupo è stato piena di gioie ma anche dolori infatti il cantante ha sofferto per anni la dipendenza dal gioco d’azzardo

chiudi

Caricamento Player...

Il cantante Pupo, a pochi giorni dall’uscita del suo nuovo album Porno contro amore, che sarà il suo ultimo disco, è stato intervistato da Tgcom24 e ha raccontato i momenti più o meno belli della sua vita tra cui la terribile dipendenza dal gioco d’azzardo e senza nascondersi dichiara: “Il gioco d’azzardo mi ha sfinito. A 25 anni ho bruciato un sacco di soldi”.

L’intervista di Pupo a Tgcom24

“Ho avuto una vita complicata con il sesso portato agli eccessi, vissuto in modo compulsivo, e la malattia del gioco che mi aveva sfinito. A 25 anni avevo un sacco di soldi, poi li ho bruciati e riguadagnati tutti, un coming back pazzesco.

Questo è il mio ultimo cd e racconto come sono uscito dai guai. Mi sono abituato a convivere con la sofferenza e l’attesa, mi hanno aiutato la famiglia, mia moglie, le mie tre figlie, e la mia compagna. Dopo tanti anni siamo riusciti a trovare il giusto equilibrio.

Non ho mai bevuto, non mi sono mai drogato, ma avevo i demoni dentro e ho imparato a controllarli. Sono guarito, ce l’ho fatta. Spesso mi esibisco nei Casino, ma non gioco più, vado là senza soldi, li tiene la mia compagna.”

E riguardo alla sua famiglia allargata, una moglie da 40 anni e una compagna da 27 che convivono, dichiara:

“Ce l’ho fatta perché hanno creduto in me. La mia compagna Patricia quando ero pignorato continuava a firmare per me, mia moglie Anna e le mie figlie mi sono sempre state vicine, non mi hanno mai abbandonato.

La canzone “Per voi due” parla della mia scelta sentimentale azzardata, di sofferenza… Ho talmente rispetto che ho deciso di giocare a carte scoperte anche nella mia vita sentimentale, per non togliere la dignità alle mie due donne.”

La vita privata di Pupo è stata spesso argomento di discussione ma quello che è certo è che lui è sincero e ora si gode la vita senza più segreti.