Ecco chi sono i cinque finalisti che concorrono alla vittoria per il 75esimo Premio Strega, il celebre premio letterario.

Il vincitore della 75esima edizione del celebre premio letterario, il Premio Strega verrà proclamato nella serata dell’8 luglio del 2021 e a contendersi questo titolo ci sono ben cinque candidati. La proclamazione dei finalisti è arrivata invece nella serata di giovedì 10 giugno al Teatro Romano di Benevento. Una cerimonia con tanto di pubblico, distanziamento sociale e mascherine e che è stata trasmessa in diretta streaming su Rai Play. A condurre l’evento è stato il giornalista italiano, Gigi Marzullo che ha intervistato i candidati mentre invece il presidente di seggio e vincitore dell’ultima edizione, Sandro Veronesi ha annunciato la cinquina dei finalisti. Scopriamo subito i loro nomi.

Chi sono i finalisti che gareggiano al Premio Strega 2021?

I finalisti che gareggiano al Premio Strega 2021 sono: Andrea Bajani con la sua opera Il Libro della case edita dalla Feltrinelli, Edith Bruck con Il pane perduto (La Nave di Teseo), Giulia Caminito con L’acqua del lago non è mai dolce (Bompiani), Donatella Di Pietrantonio con Borgo Sud (Einaudi) ed Emanuele Trevi con Due vite (Neri Pozza).

La scrittrice Edith Bruck con il suo romanzo è stata anche la vincitrice dell’ottava edizione del Premio Strega Giovani consegnatole da Giuseppe D’Avino, il presidente di Strega Alberti Benevento. I candidati al premio erano undici ma l’opera della Bruck è risultata la più votata da una giuria di ragazzi e ragazze (fra i sedici e i diciotto anni) in oltre 60 scuole secondarie superiori situate in Italia e all’estero.

Che cos’è il premio Strega?

Il Premio Strega è un celebre premio letterario che viene assegnato ogni anno all‘autore di un libro che pubblicato la sua opera in Italia, tra il 1 marzo dell’anno precedente ed il 28 febbraio dell’anno in corso. Questo premio è organizzato e gestito, dal 1986, dalla Fondazione Bellonci.


Berrettini da record a Wimbledon: è il primo italiano della storia ad arrivare in finale

Perché Johnson ha riaperto tutto nel Regno Unito nonostante la variante Delta del Covid?