Secondo quanto riferito dalla Caritas, anche a causa della pandemia da Coronavirus è aumentato il numero di nuovi poveri in Italia rispetto all’anno precedente.

Gli italiani poveri sono sempre di più, anche per colpa del Coronavirus. È quanto emerge dal rapporto 2020 sulla povertà e l’esclusione sociale pubblicato dall’associazione diocesana Caritas. Tra maggio e settembre 2020, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, l’incidenza dei ‘nuovi poveri’ è passata dal 31% al 45% a causa soprattutto della pandemia. Le persone che per la prima volta hanno sperimentato condizioni di disagio e deprivazione econonica sarebbero oggi quasi una persona su due.

In Italia aumentano i nuovi poveri: lo comunica la Caritas

Nei mesi più difficili dell’emergenza Coronavirus in Italia, ovvero tra aprile e giugno 2020, sono aumentate le famiglie assistite dalla Caritas. In particolare, sono stati oltre 2mila i piccoli commercianti e i lavoratori autonomi che hanno richiesto aiuto durante la fase più dura dell’emergenza.

soldi mano
soldi mano

Stando a quanto riportano i consulenti del lavoro, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno gli autonomi che hanno perso il proprio lavoro sarebbero 219mila, una perdita percentuale del 4,1%. Tuttavia, ad accentuare le diseguaglianze non sarebbe stato solo l’intervento del Covid.

Si tratterebbe di una parabola solo accentuata dall’emergenza sanitaria mondiale, ma già presente in precedenza. Si legge nel rapporto: “La pandemia da Covid-19 si è innestata su una situazione sociale caratterizzata da forti disuguaglainze, più ampie di quelle esistenti al moemnto della crisi del 2008-2009, e il pericolo che sembra profilarsi oggi è proprio quello di una nuova e ancor più grave divaricazione della forbice“.

Chi sono i ‘nuovi poveri’ in Italia

Stando a quanto emerge dal rapporto della Caritas, nei prossimi mesi la crisi causata dal Covid-19 andrà a coinvolgere in modo particolare le categorie già maggiormente in difficoltà: in particolare si fa riferimento ai giovani sotto ai 34 anni, alle donne, agli stranieri, ai cittadini del Centro e del Sud Italia, ai lavoratori precari, a chi è a tempo determinato o part-time e le persone che hanno un minor livello di istruzione.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

coronavirus

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 20-10-2020


4 Hotel: l’ultima puntata della terza stagione è a Palermo

Elysium, l’universo è tra il Canada e il Messico: tutto quello che c’è da sapere sul film