Il celebre conduttore ha incontrato il Presidente Mattarella che gli ha consegnato un’importante onorificienza.

Ieri è stata una giornata importante e, soprattutto, inaspettata per uno dei volti più noti della tv nazionale, Pippo Baudo.

Baudo, 85 anni, rappresenta uno dei presentatori storici che ha fatto la storia della televisione italiana. Dopo tanti riconoscimenti da parte del mondo dello spettacolo, ieri è arrivata anche un’onorificenza inaspettata che rende merito alla sua statura di uomo oltre che di personaggio televisivo. “Un riconoscimento al suo valore e alla sua professionalità,” ha affermato il Presidente Sergio Mattarella, che ha nominato Pippo Baudo Cavaliere di Gran Croce.

Per Pippo Baudo questa onorificenza è stata del tutto inaspettata: “La prendo come un regalo,” ha dichiarato sottolineando il suo assoluto stupore, “è arrivata a sorpresa perché io non ci ho mai puntato, quindi quando ti arriva un simile regalo sei ancora più felice.”

La lunga amicizia con Mattarella

L’incontro di ieri al Quirinale è stato anche una riunione tra vecchi amici. Pippo Baudo e il Presidente Mattarella sono infatti amici di vecchia data.

“Ieri abbiamo ripercorso gli anni in cui facevamo politica insieme,” ha detto Pippo Baudo ribadendo il coraggio e la competenza di un grande Presidente, amato dagli italiani. Lo ha definito “una guida per il Paese.” In tipico stile Baudo, non riesce a smettere di fare il presentatore e il padrone di casa, neppure quando è lui a essere “l’ospite”.

Infine Pippo Baudo si è lasciato sfuggire un commento amaro sulla televisione-spazzatura attuale:

“Oggi ci resto male quando vedo in tv certe cose, non c’è più impegno intellettuale. “

Ha detto amaramente. Ma del resto lui viene da una tv di altri tempi, quella dove per fare spettacolo non era necessario ricorrere allo scandalo né tantomeno all’ultima frontiera dell’intrattenimento, il trash.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 22-09-2021


GF Vip, la tenerezza tra Manuel Bortuzzo e Lulù fa sognare. Sarà amore?

Amici 20, il segreto di Deddy: “Il mio cuore? Lo porto con me”