Piero Pelù ha trovato la sua regina di cuori? Lei è un volto noto della musica…

Novella 2000 non ha dubbi: sembra che Piero Pelù abbia trovato una regina di cuori. Lei è un volto noto agli appassionati di musica…

chiudi

Caricamento Player...

Il rocker Piero Pelù ha una nuova fiamma, secondo quanto riporta il magazine Novella 2000. Lei sarebbe la direttrice d’orchestra di fama internazionale, Gianna Fratta, di 12 anni più giovane del leader dei Litfiba.

L’ex giudice di The Voice of Italy avrebbe proprio perso la testa la 43enne foggiana. Stando alle rivelazione della rivista di gossip, i due si sarebbero conosciuti in Calabria quest’estate e da allora non si sarebbero mai più lasciati.

Gianna Fratta
Fonte foto: instagram.com/teatro_giordano/

Gianna Fratta e Piero Pelù sono una coppia?

Per ora si tratta solamente di indiscrezioni: mancano le conferme (o eventuali smentite) da parte dei diretti interessati. Ma siamo sicuri che non tarderanno ad arrivare!

Il nome di Gianna Fratta può suonare nuovo ai meno avvezzi alla musica classica, ma tra gli appassionati, la sua fama è internazionale.

Nata ad Erba il 22 agosto 1973, è quindi di 12 anni più giovane del cantante (1962). A unirli, l’amore condiviso per la musica: molto probabilmente lui non si è perso nessuno dei concerti della sua metà (e nell’ultimo anno sono stati parecchi), e viceversa.

Gianna è laureata in Giurisprudenza e in discipline musicali con il massimo dei voti, e ha vinto numerosi premi come pianista. Fa parte dell’Enseble Umberto Giordano, che le ha permesso di girare il mondo in lungo e in largo: da Mumbai a Montevideo, da Seoul a New York.

Negli anni ha collaborato con nomi del calibro di Daniele Abbado, Mirella Freni, Carla Fracci, Francois Thiollier, Sergio Castellitto, Margaret Mazzantini e Michele Placido.

Sono in molti a sperare che Gianna guiderà finalmente Piero al matrimonio, istituzione verso la quale si è sempre mostrato piuttosto allergico. Il Diablo ha infatti tre figlie (Greta, Linda e Zoe), ma non è mai convolato a nozze con le loro madri.

Fonte foto: instagram.com/teatro_giordano/