Le migliori piante da balcone: ecco quali prendere in considerazione se vuoi abbellire il tuo balcone o il terrazzo della tua nuova abitazione.

Non c’è nulla che renda più attraente il proprio balcone o il proprio terrazzo più di un bel gruppo di piante da balcone. Di specie adatte a essere coltivate all’esterno ne esistono tantissime. Alcune hanno bisogno di tante cure, altre del minimo indispensabile. Se hai il pollice verde, ami il giardinaggio o cerchi semplicemente qualche pianta per trasformare il tuo balcone in un’oasi di pace, ecco quali sono le varietà da prendere in considerazione!

Vaccino Covid-19, vuoi scoprire quando sarà il tuo turno?

Le migliori piante da balcone

Tra le piante da esterno, una delle più apprezzate è l’erica. Si tratta di una graziosa pianta cespugliosa che può essere coltivata in vaso, vista l’altezza contenuta (non oltre i 40 centimetri) e i fiori carini e colorati. Di cosa ha bisogno per essere mantenuta viva e vegeta? Di un vaso di almeno 20 centimetri, di una posizione luminosa ma senza raggi diretti del sole.

pianta erica viola zucche
pianta erica viola zucche

Passiamo al diantus barbatus, conosciuto come garofano dei poeti. Non rientra propriamente nella categoria delle piante da balcone perenni, essendo una pianta biennale. Tuttavia, produce semi che auto-seminano in grande quantità, per questo si ravviva sempre attraverso la nascita di nuovi esemplari. In primavera può essere esposta ai raggi diretti del sole, ma in estate è preferibile spostarla in una posizione più ombrosa. Di seguito una foto di alcuni garofani:

Se tra le piante da terrazzo ami il rosmarino, coi suoi profumi e i piccoli fiori, una varietà che potrebbe fare per te è il rosmarino prostrato. Si tratta di un esemplare che può essere crearto splendide siepi ricadienti, ma può anche essere poggiato su piccole colonne. Di coltivazione molto semplice, ha bisogno di molto sole e di un terriccio ben drenato. Sopravvive con poca acqua, ma è consigliabile ritirarlo in casa durante l’inverno. Peraltro, di piante aromatiche ce ne sono tantissime adatte a essere coltivate in balcone: dalla menta piperita alla salvia, passando per il timo e il basilico.

Basilico in acqua
Basilico in acqua

A proposito di profumi, perché non scegliere una lavanda per rendere unico il proprio terrazzo? Ad esempio la lavanda stoechas, una classica lavanda selvatica cespugliosa e con rami argentati. Può essere lasciata al sole ma anche a mezz’ombra, e non è difficile da curare. Si adatta quindi anche ai meno avvezzi al giardinaggio. Di seguito un esempio di questa splendida lavanda:

Le più belle piante da esterno in vaso

Di piante da vaso per esterno ne sistono tantissime, colorate e molto eleganti. Oltre a quelle già citate, possiamo ad esempio ricordare. Ad esempio la lewisia, una pianta succulenta dai fiori davvero splendidi. Si può posizionare in semi-ombra, non ama il caldo eccessivo e rischia di morire con troppa pioggia. Essendo una pianta grassa va in riposo vegetativo da fine autunno a inizio primavera. In questo periodo è importante tenerla al riparo. Ecco una foto:

Se ami i classici, la pianta da balcone perenne più amata in assoluto resta ancora il geranio, apprezzato per la fioritura prolungata e soprattutto molto colorata. Di gerani ne esistono tante varietà, come quella imperiale o l’edera. Qualunque sia la vostra scelta, ciò che ve la farà amare è la semplicità di cultura. Anche in questo caso però bisogna stare attenti al freddo invernale, perché è una pianta da esterno che non resiste facilemente alle gelate! Di seguito un vaso di gerani:

E chiudiamo con altre piante da balcone che possiamo ritenere dei veri e propri evergreen per il giardinaggio. Ad esempio le rose, in grado di regalare profumi intensi e colori unici. O ancora i gelsomini e i ciclamini, colorati e facili da coltivare.

ciclamini fiori
ciclamini fiori

Vaccino Covid-19, vuoi scoprire quando sarà il tuo turno?


Cos’è e come funziona Clubhouse, il social network dedicato ai messaggi vocali

Il fenomeno di Reddit e il caso delle azioni di Gamestop