Il papà di Paola Perego, che nelle scorse settimane era risultato positivo a Covid-19, è scomparso a 90 anni.

Paola Perego è stata colpita da un tragico e doloroso lutto: suo padre Pietro è scomparso a 90 anni dopo aver combattuto per alcune settimane contro il Coronavirus. La conduttrice aveva espresso ad Adnkronos la sua preoccupazione per le condizioni di salute degli anziani genitori, residenti in una città diversa da quella in cui risiede la conduttrice (Milano) ed entrambi positivi alla malattia: “Sono molto preoccupata per i miei genitori, che sono anziani ed entrambi positivi. Loro vivono a Milano e io vivo nel terrore che la situazione possa precipitare e mi pesa tantissimo non poterli vedere”, aveva dichiarato la conduttrice. Che adesso parla così del padre: “Non c’è mai un momento giusto per dirsi addio, non c’è un’età in cui il distacco può essere meno doloroso. Questo strappo, così forte e profondo adesso fa davvero male caro papà”, ha scritto su Instagram.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Paola Perego: morto il padre

Il peggior incubo per Paola Perego si è purtroppo avverato: suo padre Pietro è scomparso a Milano, e lei non è potuta stargli accanto come avrebbe voluto proprio a causa dell’emergenza Coronavirus. A dare notizia della scomparsa dell’uomo è stata l’agenzia della conduttrice Arcobaleno Tre, poi la mattina successiva, è arrivato il messaggio social della conduttrice.

Il contagio e gli appelli

Anche la conduttrice era risultata positiva al Coronavirus a inizio novembre, e sui social nei mesi scorsi ha lanciato numerosi appelli ai suoi fan affinché rispettassero le misure di sicurezza per cercare di evitare contagi. Fortunatamente lei era risultata asintomatica e aveva potuto trascorrere l’isolamento in casa. La Perego si era anche pubblicamente lamentata per le difficoltà avute da suo figlio nel sottoporsi al tampone per il Coronavirus.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 28-12-2020


La straziante perdita di Gianni Sperti: il cordoglio di colleghi e amici

Katia Follesa: “Ero positiva ma ho preferito non dirlo”