Quanti vorrebbero salire sull’Orient Express? Scopriamo quanto costa e quali sono le tappe del treno su cui sta viaggiando Chiara Ferragni.

L’Orient Express, che ha ispirato tantissimi registi e scrittori, è il treno più desiderato di sempre. Salire a bordo significa immergersi nell’atmosfera degli anni Venti. Ambienti extralusso, camere da sogno e musica dal vivo. Un vero e proprio viaggio nel tempo, che non è proprio accessibile a tutti. Scopriamo quanto costa e quali sono le tappe del treno.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Orient Express: quanto costa?

Il treno dei sogni: questa è la prima cosa che viene in mente quando si pensa all’Orient Express. Nato nel 1883, è arrivato a toccare l’Italia solo nel 1919. Oggi, i vagoni non sono gli stessi di un tempo. Il restauro delle carrozze è stato affidato alla Compagnie Internationale des Wagon-Lits, che le ha riportate al vecchio splendore senza stravolgerle. Il Venice Simplon Orient Express è composto, come all’inizio, da 17 carrozze in stile vittoriano. Legno intarsiato, camere confortevoli, luci soffuse, tavoli da pranzo rotondi e piccolini e musica dal vivo: l’atmosfera retrò è servita.

L’Orient Express presenta sia carrozze normali che extralusso. Nelle prime, le cabine letto sono composte da letti a castello, mentre nelle seconde ci sono vere e proprie suite. Queste ultime sono composte da due ambienti, uno dove è posizionato il letto matrimoniale oppure due letti singoli e uno dove c’è un piccolo salottino.

Quanto costa viaggiare sull’Orient Express? La cifra da spendere per un soggiorno come si deve non è proprio economica. La tratta considerata low cost è quella diurna Parigi-Londra, che costa 800 euro. La tratta Venezia-Parigi, quella scelta da Chiara Ferragni per il suo ultimo viaggio, viene 2.500 euro a persona. Questa, a differenza dell’altra, prevede anche il pernottamento, il pranzo, la cena, la colazione e il tè. Ovviamente, più lungo è il tragitto da percorrere e maggiore sarà il prezzo. Per un soggiorno da 5 notti, con percorso Venezia – Vienna – Londra, si devono sborsare 3.500 euro, mentre per fare il Venezia – Budapest – Londra occorrono 5.000 euro. Che dire, poi, del tragitto Istanbul-Bucarest-Budapest-Venezia? In questo caso siamo sugli 8.600 euro a persona. A queste cifre, ovviamente, vanno aggiunti gli extra, come i vini e le richieste fuori menù.

Ecco il video condiviso da Chiara Ferragni sull’Orient Express:

Orient Express: le tappe del treno

Nato nel 1883 per volere dell’imprenditore belga Georges Nagelmackers, in un primo momento l’Orient Express copriva soltanto la tratta Parigi, Vienna e Costantinopoli. Dal 1919, grazie all’apertura del tunnel del Sempione, è arrivato anche in Italia, toccando Milano, Venezia e Trieste. Ad oggi, la gestione del Venice Simplon Orient Express è affidata al gruppo Belmond, lo stesso che è a capo del famoso Hotel Cipriani di Venezia. Sono disponibili 12 tratte, ma soltanto quella che copre Parigi – Londra è giornaliera.

Riproduzione riservata © 2021 - DG
Chiara Ferragni

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 21-10-2021

Una petizione online per fermare la serie “Squid Game”

Covid: quando potremo tornare a stringerci la mano? È ancora pericoloso?