Il rapper l’aveva definita “fascista” dopo averla vista fare il saluto romano in un’inchiesta giornalistica.

Nuova diffida per Federico Leoni, in arte Fedez. Il rapper, appena uscito indenne dalla querela della Rai (recentemente revocata) è stato nuovamente querelato. Stavolta non dalla Codacons o dalla Rai, ma da Chiara Valpecina, appartenente al partito politico Fratelli d’Italia e appena salita in carica come consigliera comunale a Milano.

Ormai questi tipi di provvedimento non fanno né caldo né freddo al marito dell’imprenditrice Chiara Ferragni, anzi, si fa due risate, come vediamo dalle sue storie su Instagram, dove improvvisa persino un balletto e un quiz. Ma veniamo ai fatti: il cantautore aveva pubblicamente definito, a buon ragione, l’attuale consigliera “fascista” su un commento su Facebook. Quest’ultima era infatti apparsa in un’inchiesta giornalistica di Fanpage, dove era stata ripresa in compagnia di personaggi apertamente dichiarati come fascisti e, tutti insieme, avevano persino fatto il saluto romano.

Scopri i luoghi dei più famosi delitti italiani

Ma gli scivoloni della consigliera non finiscono qui: chiede infatti a Fedez di rimuovere tutti i contenuti dove parla di lei dai social, ma è chiaro che ormai l’azione non sortirebbe nessuno effetto, giacché quel che va su internet, rimane su internet. Senza considerare il fatto che, se parliamo delle storie di Instagram, queste si cancellano da sole dopo 24 ore.

Fedez

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 09-10-2021


Madonna si pente del suo passato: “Ho detto no a Catwoman e Matrix”

Verissimo, Alessio Sakara e Martin Castrogiovanni: “Ci vogliamo tanto bene”