La cantante reinterpreta il suo brano “Acciaio” per “Coltiviamo la pace”, campagna di Save the Children per i bambini martoriati dalla guerra.

Intonando con la sua bellissima voce parole come “siamo fiori d’acciaio”, Noemi reinterpreta la sua Acciaio. Il successo del 2014 assume un significato nuovo in vista della guerra in Ucraina che ha ucciso tanti bambini innocenti. L’artista canta proprio per la campagna Coltiviamo la pace per la fondazione Save the Children.

Le dichiarazioni di Noemi

Un pianoforte, la sua bellissima voce e in sottofondo le immagini dei bambini che soffrono e vengono uccisi dalla guerra. Un chiaro riferimento a ciò che sta avvenendo in Ucraina in questi mesi, in cui tanti bambini hanno perso la vita sotto i bombardamenti. Sono “fiori d’acciaio” fragili e forti allo stesso tempo, queste le parole che intona la cantante, che in occasione di un’intervista riportata da TG Com 24 dichiara: “Tutti quei bambini che dovrebbero crescere senza devastazioni intorno. C’è bisogno dell’aiuto di tutti noi per non lasciarli soli e per non dimenticarli. Invadiamo il mondo di fiori e coltiviamo la pace“.

Un bellissimo ma forte messaggio quello veicolato da Noemi come da tutti gli artisti che si oppongono alla guerra e alle sue devastazioni.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 18-03-2022


“Barù e Jessica si sono visti”: cosa è successo tra i due?

Donatella Rettore su Achille Lauro: “Non lo reputo un cantautore”, arrivano le scuse