Il progetto nasce a Boscotrecase, in provincia di Napoli: un albero sostenibile, realizzato all’uncinetto da 60 famiglie.

Un albero di Natale, interamente realizzato all’uncinetto: questo è il progetto sostenibile nato a Boscotrecase, in provincia di Napoli. L’Albero della rinascita: così è stato battezzato dai promotori, che hanno concepito un abete all’insegna della sostenibilità.

albero di natale addobbi e regali
albero di natale addobbi e regali

Albero di Natale all’uncinetto: il progetto di Boscotrecase

L’albero della rinascita, concepito a Boscotrecase, in provincia di Napoli, è composto da 1,483 mattonelle, realizzate all’uncinetto. Un progetto sostenibile, che esclude l’albero tradizionale vero, per mandare un messaggio alla popolazione, che fa leva sul riciclo e sulla collaborazione. La foto:

Le parole dei promotori del progetto, appartenenti al comitato cittadino, secondo quanto si legge da Ansa.it: “Quando lanciammo l’idea di realizzare quest’Albero della Rinascita, per dare al nostro ‘paese – sottolineano i componenti del comitato cittadino – un segno di memoria e di speranza, in Campania erano morte di/per Covid19 ben 1483 nostri cari. Allora durante il lookdown del 2020 abbiamo chiesto alle cittadine e ai cittadini una mano a realizzare un piccolo grande gesto: un grande Albero di Natale all’uncinetto“.

Un progetto che coinvolge la comunità

Le tessere che compongono l’albero di Natale della Rinascita sono composte da lana riciclata e colorate in maniera unica e singolare: ogni singolo tassello ha una grandezza 20×20.

Come sottolinea il Comitato Cittadino di Boscoreale “Oggi lavoro, passione e sacrificio sono racchiusi in quei 9 metri di bellezza a Piazza Matteotti che illumina Boscotrecase e l’intera comunità vesuviana e danno il primato in Campania in uno col presepe del riciclo“.

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 19-12-2021


Arrestato il presunto killer di Diabolik, la figlia: “Un bel regalo di Natale”

Venduto all’asta il manifesto del Futurismo di Marinetti