Con una moneta speciale da 2 euro nel 2021 il conio italiano renderà omaggio a medici e infermieri, gli eroi della lotta al Coronavirus in questo periodo d’emergenza.

Un piccolo gesto, ma molto significativo. Nel 2021 il conio italiano ha deciso di ringraziare medici e infermieri, gli eroi della lotta al Coronavirus, con una speciale moneta da 2 euro. Lo ha reso noto la Gazzetta Ufficiale del 10 dicembre, su iniziativa della Commissione permanente tecnico-artistico monetaria. Un pezzo che non diventerà rapidamente da collezione: non si tratterà infatti di una moneta a tiratura limitata, ma di un conio da moltissimi esemplari. Per ribadire ancora una volta il ‘grazie’ di tutti gli italiani alle persone che hanno lottato per salvare le nostre vite in questo periodo d’emergenza.

Moneta da 2 euro rara per medici e infermieri

Un uomo e una donna muniti di camice e mascherina chirurgica. Saranno loro i protagonisti delle nuove monete da 2 euro in arrivo nel 2021. Due figure senza volto preciso, per ringraziare un’intera categoria di nuovi eroi. Non a caso, sopra la moneta campeggerà molto grande e visibile la scritta ‘Grazie‘.

Infermiera coronavirus
Infermiera coronavirus

Oltre alla scritta, accanto alle figure dei due operatori sanitari ci saranno una croce e un cuore. Stando alle informazioni ufficiali, la moneta sarà coniata in un numero elevato di esemplari, ed è destinata a fare la storia, come simbolo del 2020, un anno che non dimenticheremo mai. Un’iniziativa simile è stata presa anche dalla Francia, che ha voluto dedicare la moneta da 2 euro ai medici protagonisti nei reparti Covid, ma in questo caso dedicata ai collezionisti e non distribuita tra la popolazione. Di seguito un’immagine dei 2 euro italiani per medici e infermieri:

Una moneta per ringraziare gli eroi della lotta al Covid

Un commento su questa iniziativa è stato offerto al Corriere da Filippo Anelli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri: “Un gesto semplice ma significativo, che dà simbolicamente valore all’impegno dei medici e degli altri operatori sanitari nella pandemia di Covid. Un impegno volto a salvare ogni vita perché ogni vita conta“.

Anelli ha quindi ricordato che in questi mesi sono stati 264 i medici che hanno donato la propria vita per salvare quella degli altri, mentre molti altri hanno messo a rischio la propria salute mentale, arrivando ad esempio al burnout. Anche per questo l’omaggio è quanto mai meritato per una categoria che ha riscoperto la propria importanza proprio nel momento del bisogno.

Scopri quello che c'è da sapere sul dimagrimento... potresti rimanere sorpresa.

TAG:
coronavirus

ultimo aggiornamento: 21-12-2020


Variante Covid in Gran Bretagna: l’Italia blocca i collegamenti aerei con il Regno Unito

Ecco l’autocertificazione per spostarsi durante le feste di Natale e Capodanno