È polemica per le dichiarazioni di Khalid Salman, ambasciatore del Qatar, sull’omosessualità e sulle leggi che dovranno essere rispettate durante i Mondiali 2022.

I Mondiali 2022 in Qatar, in programma dal 20 novembre al 18 dicembre 2022, sono i primi a giocarsi in pieno inverno. La prima partita tra Qatar e Ecuador è fortemente attesa dal Paese che ospita la Coppa del Mondo, ma più dello sport stanno facendo molto rumore le ultime dichiarazioni che Khalid Salman ha rilasciato ad una emittente televisiva tedesca, ZDF.

Qatar 2022, polemica per le parole di Khalid Salman

L’intervista all’ambasciatore del Qatar verrà trasmessa nella serata di oggi, ma sono già state rese note alcune dichiarazioni destinate a fare molto rumore.

“Durante i mondiali di calcio arriveranno molte cose nel nostro Paese – ha commentato Salman – . Parliamo dei gay. La cosa più importante è la seguente: tutti accetteranno che vengano nel nostro Paese. Ma loro dovranno accettare le nostre regole”.

“L‘omosessualità è un danno mentale”, ha asserito prima di essere interrotto dal Comitato Organizzatore della Coppa del Mondo, sostenendo ancora che i gay potrebbero creare “problemi con i bambini […]Perché allora imparerebbero qualcosa che non va bene”.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 08-11-2022


Gf Vip, Attilio Romita fa infuriare la compagna: “Non ti vergogni?”

Diana Del Bufalo ha un disturbo: “Ho la coprolalia”. Ecco di cosa si tratta