Un progetto unico nel suo genere: stiamo parlando di MetaReal, la prima casa del mondo reale che esisterà anche nel metaverso.

Dopo aver guadagnato popolarità con Facebook, che lo scorso mese di ottobre ha cambiato il nome in Meta, il metaverso ha attirato la curiosità di tante altre persone. E’ proprio per questo che sta per nascere MetaReal, la prima casa presente sia nel mondo reale che in quello virtuale. Non è ancora chiaro se, questo progetto unico nel suo genere, sia, da un punto di vista sociale, un bene o un male.

MetaReal: la prima casa sia reale che del metaverso

Sta per arrivare MetaReal, il primo immobile che sarà disponibile sia nel mondo reale che nel metaverso. L’annuncio arriva dai promotori, ovvero ONE Sotheby’s International Realty, lo studio di architettura Voxel Architects, e il collezionista di token non fungibili NFT, Gabe Sierra. I due, visto il successo dell’universo virtuale, si sono uniti e hanno pensato di creare un palazzo che sia tangibile e metterlo in vendita anche nel metaverso di The SandBox. Nella realtà, invece, la casa si troverà in uno dei quartieri più lussuosi di Miami e sarà ultimata sul finire del 2022. Quanti riusciranno ad acquistare la MetaReal si accaparreranno anche i diritti fisici della proprietà.

La controparte del metaverso della casa fungerà da estensione della casa del mondo reale, consentendo all’acquirente di ospitare riunioni domestiche, eventi e feste con ospiti da tutto il mondo. Stiamo creando un’esperienza che fonde i confini tra Metaverso e realtà“, ha dichiarato Gabe Sierra. La transazione avverrà tramite la blockchain di Ethereum e gli investitori avranno i medesimi diritti in tutti e due i mondi. Il mondo meta, ha aggiunto Daniel de la Vega, “è la prossima evoluzione della connessione sociale e svolgerà un ruolo nel futuro del settore immobiliare in una forma o nell’altra“.

MetaReal: come sarà la casa

La casa MetaReal sarà venduta all’asta nel 2022, dall’agente di vendita di ONE Sotheby’s Michael Martinez, ma il prezzo non è stato ancora reso pubblico. Considerando che l’abitazione conta più di 3000 metri quadrati, è ipotizzabile che la cifra non sia accessibile a chiunque. La dimora dovrebbe essere così composta da sette camere da letto e da nove bagni. “Man mano che le esperienze diventano sempre più coinvolgenti, i confini continueranno a confondersi fino a quando la realtà e il metaverso saranno quasi indistinguibili. Negli anni a venire, vedremo che la tecnologia NFT verrà utilizzata sempre di più per le transazioni di risorse del mondo reale“, ha concluso Sierra.

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 12-01-2022


Le migliori frasi per l’anniversario di matrimonio dei nostri genitori

Difficoltà di prenotazione per la terza dose del vaccino: come risolvere i problemi