Sei in menopausa? Ecco 6 curiosità al riguardo che dovresti sapere

Sicuramente sapete cos’è la menopausa, ma siete sicure di conoscere ogni suo aspetto? Vediamo alcune curiosità che molte persone ignorano.

chiudi

Caricamento Player...

La menopausa è la fase biologica della vita di una donna, durante la quale le ovaie riducono la loro funzionalità e il ciclo mestruale sparisce. Questo lo sanno più o meno tutte le donne, anche quelle giovanissime, ma molte non conoscono ogni suo aspetto.

Sapete, ad esempio, quali altri animali entrano in questa fase? Probabilmente no, per questo il magazine scientifico Focus ha deciso di raccogliere 6 curiosità al riguardo, che sarebbe bene sapere. Vediamole tutte.

Curiosità sulla menopausa

Menopausa
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/donna-felice-biondo-ragazza-509973/

Esiste dal 1821. Ovviamente ci riferiamo al termine medico usato per indicarla, non alla menopausa! A coniare il termine fu il medico francese Charles Pierre Louis de Gardenne.

È rara in natura. Le femmine della specie umana sono le uniche, insieme a quelle dell’orca e del globicefalo, ad andare in menopausa e a vivere a lungo dopo la fine dell’età fertile.

La fascia d’età è variabile. Normalmente, le donne entrano in questa fase tra i 45 e i 55 anni. Prima dei 40 anni si parla di menopausa precoce. Nella fase che la precede, detta perimenopausa, le mestruazioni sono irregolari e possono già presentarsi alcuni sintomi tipici, come l’aumento del peso corporeo, gli sbalzi d’umore e le vampate di calore.

Non esistono test per diagnosticare la menopausa. Di solito l’età in cui si presenta è ereditaria.

I sintomi possono variare da donna a donna. I più comuni sono le vampate di calore, gli sbalzi d’umore, l’aumento di peso, il calo del desiderio, i disturbi del sonno, ma anche l’osteoporosi e l’invecchiamento della pelle.

– Fino a una quindicina di anni fa, molti medici somministravano alle donne in menopausa degli ormoni sostitutivi, per tenere sotto controllo i sintomi. In seguito lo studio Women’s Health Initiative ha dimostrato che questa terapia ormonale aumentava il rischio di malattie cardiocircolatorie, cancro al seno e alle ovaie.