Maria De Filippi e l’esordio in tv: Costanzo racconta l’inedito dettaglio

Maurizio Costanzo è tornato a parlare della raccomandazione che avrebbe fatto alla moglie Maria De Filippi riguardo la carriera televisiva

chiudi

Caricamento Player...

Maurizio Costanzo in un’intervista al settimanale Nuovo Tv ha confessato di aver dato alla moglie la possibilità di provare un ruolo che era molto distante dal suo e nel quale poi si è trovata benissimo tanto che ora, a distanza di vent’anni è diventata la regina indiscussa delle reti Mediaset“Maria temeva di non avere la voce giusta, ma la tv era nel suo Dna” e il marito aggiunge ancora Sono orgoglioso di averla raccomandata”.

Maurizio Costanzo torna a parlare del rapporto con la moglie Maria De Filippi:

“Tra i tanti pregi di Maria c’è di quello di essere una persona riconoscente, dote che non tutti possiedono. Averla fatta debuttare in televisione è un merito che mi prendo volentieri. Sono orgoglioso di averle dato una possibilità proprio perché non era facile intuire che fosse così portata per questo mestiere. Tutto cominciò quasi per caso, quando Amici non era ancora il programma dei talenti che conosciamo oggi, ma un talk show che si proponeva di trattare temi e problematiche giovanili.”

A Maria serviva solo l’occasione giusta che Maurizio capì e colse al volo:

“All’epoca a condurlo era Lella Costa che a un certo punto rimase incinta. Dovendo scegliere una sostituta pensai proprio a Maria De Filippi, che era la mia assistente e aveva ideato la trasmissione. Lei temeva di non avere la voce adatta. Invece si sbagliava. Dentro di me sentivo che Maria era la persona giusta per quel ruolo e che un giorno ce l’avrebbe fatta ad affermarsi. Evidentemente la televisione ce l’aveva proprio nel dna. Maria aveva solo bisogno dell’occasione giusta.”

Maria non ha mai nascosto di questa raccomandazione e proprio in tv, durante una puntata di “Tu si que vales” e anche durante le interviste delle scorse settimane, ha ammesso:

Per diventare una conduttrice occorrono fortuna e, detto francamente, anche delle raccomandazioni. Non avrei mai potuto fare questo lavoro se non fosse stato per mio marito“.