Sono emersi alcuni audio sconcertanti sulla scomparsa di Diego Armando Maradona, avvenuta il 25 novembre 2020 e su cui è stata aperta un’indagine.

Alcuni audio scioccanti pubblicati dal sito argentino Infobae stanno facendo discutere in queste ore il popolo della rete. I messaggi – inviati via WhatsApp e risalgenti al 25 novembre scorso, giorno della scomparsa di Diego Armando Maradona – sono stati inviati dal dottor Leopoldo Luque a Agustina Cosachov (rispettivamente neurochirurgo e psichiatra che hanno seguito il campione nell’ultimo periodo prima della scomparsa). “Sembra che abbia avuto un arresto cardiorespiratorio, il ciccione sta morendo” si sentirebbe dire a Luque in uno dei messaggi.

Vaccino Covid-19, vuoi scoprire quando sarà il tuo turno?

Maradona: gli audio shock del medico

Una conversazione sconcertante tra due medici che seguivano il percorso di cure di Diego Armando Maradona nei giorni precedenti alla scomparsa potrebbe diventare prova d’indagine.

Diego Armando Maradona
Diego Armando Maradona

Attualmente Leopoldo Luque sarebbe sotto inchiesta con l’accusa di omicidio colposo, e la mattina della scomparsa del Pibe de Oro avrebbe affermato nei messaggi audio:

“Non ho idea di cosa abbia fatto. Sto andando”, mentre la psichiatra Agustina Cosachov avrebbe risposto: “Ora è con l’equipe dell’ambulanza, lo stanno rianimando e intubando” e ancora: “Lo stavamo facendo da 10, 15 minuti, perché l’ambulanza non arrivava. Siamo entrati nella stanza e faceva freddo. Abbiamo iniziato a fare la rianimazione. Non ci dicono com’è la situazione. Sono andata via e non mi hanno detto niente”.

La morte di Maradona è sopraggiunta a pochi giorni da un delicato intervento al cervello subito dall’ex calciatore. Nei giorni immediatamente successivi alla scomparsa erano emerse anche le foto della stanza in cui avrebbe alloggiato l’ex campione quando ha avuto il malore, e le condizioni fortemente umili del luogo non hanno mancato di destare scalpore.

Le indagini sui medici

A quanto riporta il quotidiano La Nacion alcuni dei medici di Diego Armando Maradona sarebbero sotto inchiesta per la “grave incuria” in cui avrebbero lasciato il paziente. “Non era monitorato, non era sottoposto a continuo controllo medico come le sue condizioni avrebbero richiesto e non assumeva alcun farmaco per le sue patologie cardiache”, si legge sul quotidiano. Al momento il principale indagato sarebbe proprio Leopoldo Luque, i cui audio shock stanno facendo il giro della rete.

Vaccino Covid-19, vuoi scoprire quando sarà il tuo turno?


Elisabetta Gregoraci, la confessione: “Ho tolto un polipo all’utero”

Fiorella Mannoia e Carlo Di Francesco sono pronti per le nozze!