Cos’è Mangio a Km 0, l’app che unisce produttori locali e cittadini per portare sulle tavole di tutti prodotti genuini e di qualiltà: ecco come funziona.

Poter avere prodotti alimentare anche abitando in città non è più impossibile. È nata un’app capace di far incontrare i produttori locali e con chi desidera mangiare prodotti di qualità. Stiamo parlando di Mangio a Km 0. Frutto di un’idea condivisa da due amici, Giovanni Acquaviva e Vincenzo Valente, sviluppatori con la passione per il buon cibo, l’app si propone di soddisfare le esigenze di tutti coloro che desiderano poter godere di prodotti di alta qualità in tutta Italia. Scopriamo insieme come funziona!

Mangio a Km 0: cosa significa

L’app è nata dalla volontà di dare una possibilità ai piccoli produttori di farsi conoscere e far conoscere i propri prodotti ai consumatori. Grazie al bando della Regione Puglia per supportare le idee dei giovani pugliesi, i due imprenditori hanno potuto concretizzare il proprio progetto, creando un’applicazione disponibile sia su Apple Store che Play Store.

Cibi anticellulite
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/frutta-dolce-esotici-ananas-82524/

Facilmente scaricabile, l’app permette di far registrare sia i consumatori che i produttori o responsabili di un Gas. Ma come funziona nel concreto Mangio a Km 0? In sostanza, riesce a mettere in pratica domanda e offerta grazie a una vetrina di prodotti e anche a un’intuitiva funzionalità di chat. I prodotti scelti possono prenotati, per poi essere ricevuti direttamente a casa attraverso la funzione di consegna a domicilio.

Mangio a Km 0: boom d’iscritti per l’app alimentare

Progetto in costante crescita ed evoluzione, l’app Mangio a Km 0 vanta già 600 produttori e oltre 20mila utenti sempre più soddisfatti. Spiegano Acquaviva e Valente: “Stiamo lavorando per rendere possibile effettuare i pagamenti anche tramite carta di credito, e stiamo pensando di rendere disponibile Mangio a Km 0 anche tramite il browser“.

Nell’anno del Covid, l’app ha ricevuto tra l’altro un aumento dei download, specialmente nelle grandi città. Una spinta propulsiva che, oltre a incoraggiare il progetto dei due imprenditori, dimostra quanto sia grande la voglia in tutta Italia di poter avere a disposizioni prodotti veramente di qualità (eventualmente valutabili anche tramite app come Yuka).

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/frutta-dolce-esotici-ananas-82524/

Scopri le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19

TAG:
Italia che funziona

ultimo aggiornamento: 13-11-2020


Patrick Dempsey torna in Grey’s Anatomy 17! Meredith e Derek si rincontrano

GetDigital: il percorso formativo di Facebook per diventare buoni cittadini digitali