La storia della celebre opera lirica Macbeth di Verdi, ispirata dall’omonima tragedia di William Shakespeare.

La Prima alla Scala di Milano, in programma il 7 dicembre, vedrà in scena il Macbeth, opera lirica musicata da Giuseppe Verdi e ispirata all’omonima e celeberrima tragedia di Shakespeare. Davanti a un pubblico di vip e personaggi illustri, composto tra gli altri da Emma Marrone, il capo dello Stato Sergio Mattarella, Dario Franceschini, Cate Blanchett, Cesare Cremonini, Ornella Vanoni e tanti altri, il programma della Scala verrà inaugurata da quella che è stata definita da molti la Prima delle Prime. Quello di oggi è infatti l’appuntamento che segna il ritorno della normalità anche nel teatro più famoso d’Italia. Lo scorso anno la programmazione saltò a causa della pandemia. Ripercorriamo per questa importante occasione la storia del Macbeth, una delle opere di Verdi più famose e amate.

Come capire se non è più innamorato di te: i segnali inequivocabili

Macbeth: la storia dell’opera di Verdi

Dramma musicale considerato da molti ‘sperimentale‘ nel percorso del compositore di Busseto, nacque da una situazione di difficoltà per il suo autore. A causa di una patologia gastrointestinale, Verdi fu costretto a stare in casa per un periodo di circa sei mesi. A distrarlo dalla noia che lo accompagnò in quel periodo furono le conversazioni con il letterato Andrea Maffei, suo amico, con cui si ritrovò più volte a confrontarsi sul Macbeth, una tragedia di Shakespeare divisiva. Proprio da queste conversazioni nacque in lui l’ispirazione per una trasposizione in musica dell’opera dell’autore inglese.

Direttore d'orchestra
Direttore d’orchestra

Con l’aiuto del librettista Francesco Maria Piave, che aveva già lavorato con lui in altre occasioni, Verdi creò così la sua “tragedia scozzese”. Un’opera lirica in cui mise tutto se stesso. Nonostante diversi momenti di tensione tra il compositore e il suo principale collaboratore, alla fine il Macbeth fu completato e debuttò il 14 marzo 1847 a Firenze. Dopo un primo successo, fu recuperata solo verso la metà nel Novecento grazie a delle nuove riproposizioni in chiave moderna. Riproposizioni che non si sono più fermate. Oggi il Macbeth è un’opera talmente amata da essere stata scelta per la nuova Prima “dal vivo”, dopo che lo scorso anno venne trasmessa solo in diretta televisiva causa Covid.

Macbeth di Verdi: la trama breve

Tragedia in quattro atti ambientata in Scozia nell’XI secolo, ha per protagonista Macbeth, generale dell’esercito del re Duncano. Sulla strada per il ritorno insieme all’amico Banco, s’imbatté in tre streghe, che profetizzano l’ascesa di Macbeth prima a signore di Cawdor, poi a re di Scozia, per poi lasciare però il proprio posto alla progenie di Banco.

La prima parte della profezia si avverò subito. Arrivato in Scozia, il generale ottenne dal re la signoria di Cawdor. Le voci sul vaticinio delle streghe iniziò a diffondersi e arrivarono fino alle orecchie della moglie di Macbeth. Quest’ultima, a causa della sua ambizione, spinse il marito a uccidere re Duncano. La colpa del delitto cadde sull’erede al trono, Malcolm, che fu costretto a fuggire in Inghilterra, lasciando il proprio posto proprio al generale, che divenne così sovrano di Scozia.

Restava però nel cuore della moglie un’ombra, relativa agli eredi di Banco. Per evitare l’avverarsi del prosieguo della profezia, la donna convinse Macbeth a liquidare Banco e suo figlio Fleanzio. Il re ascoltò ancora una volta il suo consiglio. Non riuscì però a compiere il suo misfatto: i suoi sicari uccisero l’amico Banco, ma si lasciarono scappare il figlio.

Dopo aver avvistato il fantasma del suo vecchio amico durante un banchetto, il re tornò dalle streghe per chiedere loro consiglio. Come risposta ottenne una nuova profezia: sarebbe rimasto sovrano finché la foresta di Birnam non gli si fosse mossa contro. La moglie, spaventata da questa previsione, convinse il marito a uccidere la moglie e i figli del profugo Macduff, che stava radunando un esercito in Inghilterra per muovere guerra al re di Scozia. Ma stavolta l’omicidio non avvenne in tempo. Sotto la guida di Macduff e Malcolm, l’esercito arrivò nei pressi della forsta di Birnam e si mimetizzò utilizzando i rami degli alberi, arrivando fino alle porte del palazzo reale. Disperata e sopraffatta dal rimorso, Lady Macbeth morì nel delirio durante la notte. Il marito, rimasto ormai solo, fronteggiò Macduff a duello, ma venne ucciso dal suo rivale.

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 07-12-2021


Violenza sulle donne: arriva il nuovo Ddl con pene rafforzate

Paura del Covid? Ecco i luoghi da evitare assolutamente!