Duro attacco online di Lucio Presta ai programmi televesivi di Barbara D’Urso, soprattutto in tempo di coronavirus. Anche Paola Perego dice la sua.

Il manager dei vip Lucio Presta attacca Barbara D’Urso e tutti i suoi programmi, con un lungo post Facebook ricondiviso poi su Twitter. Il motivo? La qualità delle prestazioni della conduttrice e non solo, chi le permette una scalata del trash in periodo coronavirus, quando si potrebbe gestire l’informazione molto più seriamente. Anche la moglie di Presta, la conduttrice televisiva Paola Perego, non può esimersi e si schiera con il marito. Ma cosa ha scritto l’agente dei vip? Su tutti spicca l’aver chiamato la D’Urso “suora laica con le paillettes”.

L’attacco di Presta alla D’Urso

Questo il pensiero di Lucio Presta sulla conduttrice: “Pensierino del mattino in tempo di Corona Virus: posto che l’orrore televisivo che produce ogni giorno, ogni mese, ogni anno la suora Laica in paillettes è ormai da tempo sotto gli occhi di tutti e quindi vorrei non tornare sull’argomento quello che mi domando ogni giorno è: come mai una Testata giornalistica VIDEONEWS accetta di mettere la Firma su tanto poco e tanto orrore?”.

Barbara D'Urso
Fonte Foto: https://www.instagram.com/barbaracarmelitadurso/?hl=it

Comincia così il post Facebook di Lucio Presta, inviperito con la D’Urso non solo per le sue performance abituali, ma soprattuto per i teatrini che sta portando avanti in Live Non è la D’Urso, parlando di un tema molto serio come quello del coronavirus.

Pensierino del mattino in tempo di Corona Virus:posto che l’orrore televisivo che produce ogni giorno, ogni mese, ogni…

Pubblicato da Lucio Presta su Mercoledì 1 aprile 2020

L’ultima pessima uscita che avrebbe fatto decidere il manager a parlare sarebbe la triste vicenda della preghiera in diretta insieme a Matteo Salvini, che le è valsa una petizione dalle migliaia di firme per chiudere tutti i suoi programmi.

Lucio ammette di impedire a tutti i suoi assistiti di prendere parte alle trasmissioni della conduttrice, e invita a fare la loro parte: “perché tacere equivale essere complici di un orrore e personalmente non amo esserlo”.

Paola Perego si schiera

Non contento dello sfogo su Facebook il manager decide di dare più ampio respiro alla sua lettera, indirizzata non solo alla D’Urso ma a chi le ammette visibilità, per questo condivide il link su Twitter, preceduto da una frase significativa: “Quando non riesci più a tenertela dentro”. Anche qui piovono commenti, primo tra tutti quello della moglie, la conduttrice ed ex indossatrice Paola Perego. La donna si schiera totalmente dalla parte del marito, forse memore del suo scivolone nel 2017, quando per una grafica sessista sulle “donne dell’Est” le era stato totalmente cancellato il programma su Rai 1, “Parliamone… sabato”.

La quarantena fa ingrassare? Scarica QUI la dieta da seguire ai tempi del coronavirus.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro


Ascoltiamoci.it: un supporto psicologico online che ci aiuta durante la quarantena

Soleil Sorge contro Elena Santarelli: “Hater invidiosa e frustrata”