Qual è il significato di Lucciole di Blanco? La canzone, molto introspettiva, invita a non scappare dai problemi della vita.

Lucciole di Blanco è una canzone parecchio introspettiva, attraverso la quale l’autore invita a non scappare dai problemi della vita. Fermarsi, guardarsi dentro e capire fino in fondo il motivo che causa quella sensazione di vuoto all’anima: è questa l’unica soluzione per tornare a stare bene. Vediamo il testo e il significato del brano.

Lucciole di Blanco: il significato della canzone

Uscita nel 2021, la canzone Lucciole di Blanco è contenuta all’interno dell’album Blu Celeste. Scritto dallo stesso artista, con Michelangelo & Davide “d.whale”, il brano racconta il senso di smarrimento che si prova in alcune circostanze della vita. La voglia di fuggire è immensa, così come lo è il bisogno di solitudine, ma restare per affrontare i problemi è l’unica soluzione.

Questa attesa non basta, non copre il dolore
Come se fosse una medicina, la mia dose di morfina
Non ricordo più casa tua dove sta
Se morissi stanotte in un falò di fiamme
Venderei la mia anima, ah, che non vale una lira
“.

Lucciole è una canzone molto introspettiva, in cui traspare una duplice visione della solitudine: quella che si ricerca in alcune situazioni e quella da cui si scappa in altre. A rimanere immutato, almeno all’apparenza, è solo il dolore. Quando si arriva a vivere un simile smarrimento è necessario fermarsi e indagare il vuoto che si avverte dentro.

Questo treno non ha un freno, io mi voglio fermare
Scorre come un veleno, non voglio più scappare
Abbraccio il dolore chiudendo gli occhi
Senza il timore di riaprirli
La rabbia e la passione, oh
A centottanta il cuore, oh
“.

Scappare è la soluzione più semplice, ma non è risolutiva. Con Lucciole, Blanco si impone di scendere dal treno in corsa per abbracciare il suo dolore. Guardarsi dentro si può, serve solo tanto coraggio e un po’ di pazienza perché la quiete dell’anima non è immediata.

Ecco il video di Lucciole di Blanco:

Lucciole di Blanco: il testo della canzone

Se morissi stanotte
Cantando una canzone
Qui da solo in un vagone
Per un milione di lucciole
La rabbia e la passione, oh
A centottanta il cuore, oh
Tu mi parli di che cosa? Uoh
Non mi conosci, no, non mi conosci
Non mi conosci
Ush, pa-pa, ush, pa-pa
Ho paura che tutta-ta, tutta-ta
Questa attesa non basta, non copre il dolore
Come se fosse una medicina, la mia dose di morfina
Non ricordo più casa tua dove sta
Se morissi stanotte in un falò di fiamme
Venderei la mia anima, ah, che non vale una lira
Che una goccia di lacrima, ah, chissà dove è finita
Non ricordo se, se l’avessi tradita, se l’avessi rivista
E nella mia vita tante scuse di merda
Dopo quella sera solo graffi-i
Sul mio corpo come graffiti
Coprono me
Questo treno non ha un freno, io mi voglio fermare
Scorre come un veleno, non voglio più scappare
Abbraccio il dolore chiudendo gli occhi
Senza il timore di riaprirli
La rabbia e la passione, oh
A centottanta il cuore, oh
Tu mi parli di che cosa? Uoh
Non mi conosci, no, non mi conosci
Non mi conosci
Ush, pa-pa, ush, pa-pa
Ho paura che tutta-ta, tutta-ta
Questa attesa non basta, non copre il dolore
Come se fosse una medicina, la mia dose di morfina
Non ricordo più casa tua dove sta
Se morissi stanotte in un falò di fiamme
Venderei la mia anima, ah, che non vale una lira
Che una goccia di lacrima, ah, chissà dove è finita
Non ricordo se, se l’avessi tradita, se l’avessi rivista
E nella mia vita tante scuse di merda
Dopo quella sera solo graffi-i
Sul mio corpo come graffiti
Coprono me

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 23-11-2022


Cosa significa do ut des?  

Covid, scoperta una proteina nei pazienti gravi che può migliorare le cure e le diagnosi