Attimi di paura per Luca Toni che ha subito, giovedì sera, una rapina a mano armata nella sua villa in provincia di Modena.

L’ex calciatore e campione del mondo nel 2006, Luca Toni, ha subito una rapina nella sua abitazione a Montale, una frazione di Castelnuovo Rangone, in provincia di Modena. L’ex attaccante era in casa con i bambini quando tre banditi armati, con i volti coperti, hanno assaltato la sua abitazione, intimandogli di consegnare tutti i valori. In base ad una prima ricostruzione dei fatti, i rapinatori avrebbero minacciato lui, senza prendersela con i bimbi che però si trovavano in quel momento con il padre.

Rapina nella villa di Luca Toni: il racconto

Momenti di paura per l’ex calciatore Luca Toni che ha comunicato attraverso un post pubblicato su Instagram di aver subito una rapina, chiedendo rispetto e privacy per lui e la sua famiglia in questo momento particolarmente dedicato.

Siccome sta circolando la notizia , volevo comunicare che giovedì sera tra le 19.30 e le 21.30 ho subito una rapina in casa da parte di tre malviventi che indossavano passamontagna e armi“, ha scritto Luca Toni.

Per poi aggiungere: “La cosa che conta di più è che la mia famiglia sta bene, non ci hanno fatto del male pur avendo subito tutti un bel trauma e un forte spavento. Dispiace anche il fatto che i malviventi mi abbiano portato via beni preziosi ma soprattutto affettivi. A seguito della rapina sono intervenute le forze dell’ordine probabilmente chiamate dai vicini insospettiti da una macchina in movimento nella mia via; la vigilanza non si è accorta di nulla. Chiedo rispetto e privacy per me e la mia famiglia in questo momento. Grazie a tutti“.

Luca Toni in passato già vittima di un’aggressione

Numerosi i messaggi di vicinanza all’ex calciatore, come ad esempio quelli di altri volti noti del mondo del calcio, quali Fabio Quagliarella, Francesco Totti e Davide Bombardini. Luca Toni ha raccontato i dettagli di quanto accaduto ai Carabinieri che stanno quindi indagando sulla vicende, grazie anche all’ausilio delle numerose telecamere di sorveglianza presenti nell’area.

Purtroppo non è la prima volta che Luca Toni si ritrova a dover fare i conti con una rapina. Già nel 2008 l’abitazione del campione è stata oggetto di una rapina alla ricerca di monili doro e altri oggetti di valore. Nel febbraio del 2017, invece, l’ex calciatore, all’epoca dirigente dell’Hellas Verona, è stato aggredito ad Avellino mentre si recava allo stadio con il presidente della squadra, Maurizio Setti. La loro auto fu gravemente danneggiata.

Scopri le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19


Giulia De Lellis replica ad Andrea Damante: “Non l’ho tradito”

Arnold Schwarzenegger operato d’urgenza al cuore: la foto dal letto d’ospedale