È pratica sempre più comune stilare liste dell’infanzia: uno strumento che può aiutare amici e parenti a fare il regalo giusto o, in alternativa, utilissima checklist per i neogenitori. Ecco cosa è necessario inserirvi prima della nascita del bambino.

I mesi che precedono il parto sono sempre molto confusi: sono molte le cose da organizzare ed è molto probabile tralasciare qualcosa di fondamentale. Per evitare ciò è buona norma stilare una lista: ma come essere sicuri di inserire solo articoli utili?

Prima di tutto è consigliabile preparare la propria lista presso il negozio di fiducia, su store online o su e-commerce dedicati all’infanzia, come Dudu articoli per l’infanzia. In questo modo si potrà ottenere una previsione di spesa e si verrà in contatto con i più diversi brand e modelli.

Mamma bacia bimbo che dorme

Abbigliamento: cosa inserire nella lista nascita?

Avere già una piccola riserva per l’abbigliamento del bambino è importantissimo. Un neonato ha bisogno di essere cambiato molto spesso: avere un numero sufficiente di magliettine e tutine garantisce meno stress nel lavare costantemente indumenti. A seconda della stagione è quindi fondamentale acquistare magliette o body di tessuto ipoallergenico (il cotone naturale è l’ideale), tutine, felpe, golfini, calzine e scarpine. Bisogna mettere in conto di acquistare differenti taglie, in quanto la crescita dei neonati è assolutamente imprevedibile.

Nell’abbigliamento possono rientrare lenzuola per la culla, copertine per quando si esce in passeggino, ma anche marsupio porta bebè, accappatoi di spugna e un cuscino per l’allattamento. Mettere a proprio agio il piccolo e la sua mamma è quindi molto importante nei primi mesi di vita del neonato.

Accessori per l’infanzia: cosa serve veramente?

La maggior parte del budget sarà impiegata per acquistare accessori come passeggini, seggioloni, culla o lettino. Senza considerare che sarebbe l’ideale adattare il proprio bagno di casa con una vaschetta per il bagno e un fasciatoio per il cambio. Due sono quindi le strade: adattare il proprio arredamento o acquistare comodi accessori poco ingombranti.

Uno degli elementi da comprare subito è la culla o il lettino: è molto importante abituare il bambino a dormire nel suo lettino che – all’occorrenza – diventa culla protetta da sbarre. Si tratta di una soluzione sicura sia per i genitori che per i bambini. Subito dopo è possibile considerare l’acquisto di passeggino e sediolino auto. Alcuni prodotti, come i passeggini 2 in 1, garantiscono la doppia funzione, in modo da risparmiare spazio e far viaggiare il bambino in macchina in tutta sicurezza.

Ultimo accessorio da considerare è un seggiolone per la pappa o per il gioco. Far mangiare il piccolo alla tavola con i genitori o porlo alla stessa altezza di altri oggetti in casa è fondamentale per la sua crescita intellettiva e fisica. Il seggiolone deve essere quindi sicuro, di altezza regolabile e dotato di dispositivi appositi anti-caduta. Il momento della pappa arriverà diversi mesi dopo la nascita, ma è sempre meglio anticiparsi. In una prima fase risultano fondamentali, invece, ciuccio e biberon.

Sono questi, dunque, i principali prodotti da inserire in una prima bozza di lista nascita. Con il tempo sarà poi possibile regolarsi in base a tutte le necessità e problematiche che potrebbero sorgere. Basta semplicemente essere pronti e rilassati e godersi il momento della nascita: uno dei più belli nella vita di un genitore.

ultimo aggiornamento: 31-08-2021


Le migliori idee per le bomboniere matrimonio

Il riciclo creativo: non solo una moda