Linus fa marcia indietro: dopo ben 12 anni dice addio a…

Dopo ben dodici anni di attività, Linus dice addio al suo blog su Repubblica con ultimo post: tutta colpa degli haters che trasformano il lavoro in stress

chiudi

Caricamento Player...

Linus ha detto basta: il deejay ha chiuso il suo blog pubblico su Repubblica. Ma non è stata certo una scelta leggera:“Se a voi dispiace, a me dispiace di più. Quello che potevo dire l’ho detto, non posso mettere in piazza più di questo”, ha detto Linus a chi ha mostrato il suo dispiacere. “Io di mestiere non faccio l’editorialista, ho altre responsabilità e compiti, già per condurre il mio programma alla radio tutte le mattine faccio un grande sforzo per non ripetermi. Quello del blog era un impegno importante, gratificante nove volte su dieci, molto bello ma alla fine molto faticoso”, dice nell’intervista pubblicata da Repubblica.

linus
Fonte foto: Instagram

Moltissimi i commenti di dispiacere

“Condividere diventa un problema quando si trasforma in uno strumento offerto a chi ti vuole aggredire. Quindi per evitarlo ti metti a cercare un modo per raccontare cose che siano impermeabili alle rotture di scatole.

Ma se cominci a togliere materie e temi, inevitabilmente ti rintani, costruisci uno spazio di sopravvivenza, e però devi cercare sempre cose diverse, non è il mio lavoro“, continua nell’intervista.

“Andando avanti, giorno dopo giorno, mi sono trovato davanti a una strozzatura. Era sempre più difficile trovare degli argomenti di cui parlare senza ripetersi. Innanzitutto perché non ho dato spazio ai temi dell’attualità:

parlarne diventa pericoloso, ti butti in pasto ai barbari, metti te stesso in mezzo a una giungla dove ci sono certamente una maggioranza di persone che commentano e rispondono in maniera civile, ma dove ci sono anche quelli che a priori ti devono dire le cose in una certa maniera, rovinandoti l’esistenza.

Quindi il blog è diventato con gli anni una faccenda personale, una sorta di diario, mi sono raccontato in una maniera più intima”.