Il testimone di nozze dello sposo avrebbe abusato della sposa poco dopo il fatidico sì.

La vicenda è avvenuta a Specchia, in provincia di Lecce, il 29 maggio scorso. In seguito all’accaduto si sarebbe scatenata una violenta rissa tra lo sposo e il testimone di nozze. Poi il rinvio a giudizio, oggi si è tenuta la prima udienza.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

La sposa ha rivelato di essere stata colta di spalle e palpeggiata pesantemente dal testimone del marito, un 26 enne. “Io ho cercato di togliergli le mani,” racconta la sposa alle telecamere della Vita in diretta. “Mi aspettavo come minimo delle scuse. Invece da sua moglie ho ricevuto solo minacce”.

La sposa, Maria Pia, racconta: “Si è scatenata una rissa, lui ha iniziato a gridare e a minacciare tutti con un coltello”. Il suo è un racconto amaro, la donna rivela di aver avuto sospetti già nei giorni precedenti alle nozze per alcuni comportamenti dell’uomo.

L’avvocato del testimone di nozze minimizza la cosa: “Non c’è stata nessuna violenza, solo qualche bicchiere di troppo”. Il testimone di nozze ha denunciato la coppia di sposi per lesioni.

Al vaglio degli inquirenti al momento ci sarebbero alcuni messaggi intercorsi via whatsapp tra la sposa e la moglie del testimone di nozze, oltre ai video del parapiglia scoppiato durante il ricevimento. Si attendono ulteriori sviluppi in seguito al processo.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 20-10-2021


Caso Laura Ziliani: parla il farmacista

Alitalia: le hostess si spogliano in piazza per protestare