Le follie dello Spring Break: le vacanze degli studenti americani tra alcol e droga

Migliaia di studenti americani hanno invaso le spiagge della Florida per festeggiare lo Spring Break, tra alcol a fiumi, droga e sesso in pubblico, il tutto tollerato dalla polizia.


Logo Zalando 190x52

Come ogni anno, gli studenti americani hanno festeggiato lo Spring Break, una settimana di vacanze che coincide con l’inizio della Primavera.

Nulla di strano, se non fosse per il fatto che durante questa settimana migliaia di studenti non si sono limitati a prendersi una pausa dagli impegni universitari, ma hanno letteralmente invaso le spiagge della Florida, in particolare quella Fort Lauderdale, dove, secondo quanto riportato sul Daily Mail, si sono riversati più di cinquemila ragazzi solo nello scorso week-end.

Spring Break: le vacanze di Primavera tra alcol, droga e sesso

 

Cosa c’è di male in un gruppo di giovani che si raduna in spiaggia per divertirsi? Semplice: i loro festeggiamenti comprendono fiumi di alcol, droghe di ogni tipo e sesso in pubblico, tutte cose ovviamente illegali. Solo nella giornata di venerdì la polizia ha arrestato 35 persone, mentre sabato in 20 minuti ci sono state quattro risse e domenica altri 41 arresti.

Per non parlare di quanti, ubriachi di birra e tequila, sono collassati in spiaggia. Gli spacciatori hanno venduto tranquillamente droga sulla spiaggia davanti alla polizia, che ha chiuso un occhio. Nessun provvedimento nemmeno per la musica assordante e per chi ha fatto sesso in acqua o in spiaggia in pieno giorno. Una ragazza, poi, ha attirato l’attenzione di tutti facendo twerking in bikini sul tettuccio di un’auto in corsa sull’autostrada, rischiando di cadere e uccidersi.

Insomma, un vero delirio a quanto pare tollerato senza troppi problemi dalle autorità. Come mai? Sempre secondo il Daily, è presto detto: pare che ogni anno lo Spring Break faccia girare un bel po’ l’economia degli Stati Uniti, con un business da più di un milione di dollari.