A ridosso dell’anniversario che ricorda la tragedia della Costa Concordia, Domnica Cemortan l’amante del comandante è una donna diversa e fa delle importanti rivelazioni.

All’epoca dei fatti, Domnica Cemortan aveva 25 anni ed era considerata l’amante del comandante Francesco Schettino. La donna si è poi laureata e buttata in politica, creando una Fondazione che porta il suo nome. Ad anni dalla tragedia in cui sono morte 32 persone, la donna fa delle rivelazioni sul suo rapporto con il comandante.

Le dichiarazioni di Domnica Cemortan

Come riporta Libero Quotidiano, l’amante di Francesco Schettino dichiara: “Quando a bordo è presente un certo numero di passeggeri, tutti della stessa nazionalità, il comandante li riunisce in una sala della nave e li accoglie con un messaggio di benvenuto. I russi erano parecchi. Ce n’erano almeno un centinaio ogni crociera. Schettino non parlava il russo ed ero io a preparargli il testo da leggere in pubblico“.

Domnica Cemortan continua: “Il testo va trascritto dall’alfabeto cirillico a quello latino tenendo conto della fonetica… A guidarlo nella lettura ci deve essere una persona di madre lingua. Che per il russo ero io… Eravamo nello studio, annesso alla cabina del comandante. Il mio lavoro cominciava il mattino all’alba e finiva a notte fonda. Non sono in tanti a circolare per la nave in quegli orari. Quasi tutti dormono. E si può osare qualcosa di più. Ho nascosto la relazione con Schettino per proteggere me, la mia vita privata e anche quella del comandante”. Schettino infatti era sposato. “

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 13-01-2022


Damiano dei Maneskin e Giorgia Soleri in crisi? Le indiscrezioni

Lutto nel mondo della musica: è morta l’icona anni ’60