Joe Bastianich si difende: “Non ho commesso alcuna evasione fiscale”

Sembra che Joe Bastianich sia finito nel mirino del fisco a causa del suo ristorante, L’Orsone. L’imprenditore si è difeso dalle accuse, e ha minacciato di sporgere querela.

Joe Bastianich potrebbe avere grossi problemi con la legge: sembra infatti che il noto imprenditore (a causa di alcune agevolazioni che non gli sarebbero dovute spettare) avrebbe risparmiato circa un milione di euro sulle tasse di un suo locale a Cividale del Friuli, Udine. Questa la notizia riportata da molte testate online come il Messaggero Veneto.

L’Orsone, l’attività avviata da Bastianich nel 2013, avrebbe dovuto essere un agriturismo, ma ben presto si sarebbe trasformato in un ristorante di lusso e non si sarebbe attenuto alle normative preposte per il suo caso. L’imprenditore ha poi replicato alle accuse, minacciando di sporgere querela. “Non ho commesso alcuna evasione fiscale, tanto meno da un milione di euro, come leggo in queste ore su molti siti online. Scrivono cose sbagliate, parlano di redditi non dichiarati“, ha detto in un’intervista al Corriere della Sera.

Joe Bastianich nei guai con la guardia di finanza?

Il famoso imprenditore Joe Bastianich, volto noto della televisione grazie a MasterChef Italia, è finito nei guai a causa del suo ristorante friulano, l’Orsone, inaugurato il 6 agosto 2013. Secondo quanto dichiarato da Bastianich si sarebbe dovuto trattare di un agriturismo, e proprio per questo l’imprenditore avrebbe usufruito di alcune agevolazioni che, in caso diverso, non gli sarebbero spettate.

Joe Bastianich
Fonte Foto: https://www.instagram.com/jbastianich/

L’Orsone di Joe Bastianich: da agriturismo a ristorante di lusso

Sembrerebbe che l’Orsone si sia ben presto tramutato in un ristorante di lusso, e che però abbia continuato ad usufruire delle stesse agevolazioni previste per le società agricole (come gli agriturismi), senza attenersi ai vincoli imposti dalle normative vigenti. Tra queste ad esempio l’apertura lavorativa per oltre 220 giorni l’anno.

Lo storico collega di Cracco e Barbieri avrebbe mancato di rispettare i vincoli previsti dalla legge, e proprio per questo motivo sarebbero decaduti i benefici finanziari riguardanti la qualifica di agriturismo del suo locale. L’Orsone, considerato un ristorante di lusso a tutti gli effetti, sarà sottoposto a un regime fiscale completamente diverso, e, se le accuse fossero confermate, Bastianich dovrà risarcire quanto risparmiato dal 2013 a oggi.

Bastianich si difende dalle accuse

In un’intervista al Corriere della Sera, Joe Bastianich si è difeso a spada tratta dalle accuse, dichiarando: “L’abbiamo aperto come agriturismo nell’agosto 2013. Dopo pochi mesi, ci siamo accorti che l’inquadramento non funzionava. Per esempio, non potevamo stare aperti tutti i giorni.  Perciò, abbiamo chiesto di trasformarlo in ristorante, ma la pratica è stata accettata solo a inizio 2015. La contestazione riguarda il periodo di mezzo.

L’imprenditore avrebbe anche dichiarato di non essersi reso colpevole di evasione, e che querelerà tramite i suoi avvocati chiunque lo accusi del falso: “Non ho commesso alcuna evasione fiscale, tanto meno da un milione di euro, come leggo in queste ore su molti siti online. Scrivono cose sbagliate, parlano di redditi non dichiarati.

Fonte Foto: https://www.instagram.com/jbastianich/

ultimo aggiornamento: 16-04-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X