Il naufrago racconta quanto gli manca la sua fidanzata che non vede da settimane e poi rivela un dettaglio inedito e drammatico del suo passato.

Jeremias Rodriguez ha mostrato finalmente il suo lato più umano e fragile all’Isola dei Famosi. Incalzato da Ilary Blasi, il naufrago ha rivelato in lacrime i suoi momenti più difficili in cui a tendergli la mano c’è stata la sua fidanzata. Il suo racconto ha commosso tutti anche per l’amore che il concorrente ha dimostrato per la sua dolce metà.

Il racconto di Jeremias a Ilary Blasi

Ilary Blasi

Durante l’ultima puntata, Jeremias ha abbandonato la corazza dell’uomo Alfa per rivelare tutte le sue fragilità. Il naufrago a rivelato di soffrire molto la mancanza della sua compagna e poi ha raccontato un particolare del suo passato spiacevole. Come riporta Caffeina, Rodriguez dichiara: “Sono già tanti giorni che non vedo la mia fidanzata e ovviamente mi pesa sempre di più, l’ho conosciuta in un momento particolare, non stavo passando un bel periodo. Sono stato quasi sette anni senza uscire di casa, e dopo tanti anni uno ha bisogno di vedere la luce, perchè non si può vivere sempre male.” Durante il racconto Jeremias non ha potuto trattenersi dalle lacrime, commuovendo lo studio. Sulla sua dolce metà aggiunge: “Sono convinto che sarà la persona che mi accompagnerà per tutta la vita, so che sarà la madre dei miei figli”. Le cose tra il naufrago e la sua fidanzata dunque sembrano andare bene e forse ci sarà anche qualche proposta da parte di Jeremias dopo l’Isola?

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

L'Isola dei Famosi

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 01-04-2022


Chris Rock caccia un fan dal teatro che ha insultato Will Smith

L’Isola dei Famosi, Laura Maddaloni si sfoga contro gli autori: “Non è giusto”