Al Bano confessa la sua preoccupazione per la figlia Jasmine, avuta con la compagna Loredana Lecciso. È stata Jasmine stessa a rivelare di aver contratto il coronavirus.

Al Bano Carrisi confessa tutta l’inquietudine di un padre preoccupato parlando ad Adnkronos delle condizioni di salute della figlia Jasmine. “Jasmine non sta bene”, dice il cantante Cellino San Marco. “L’abbiamo dovuta segregare e per una ragazzina di 20 anni è molto dura. Ha la febbre a 38, è spossata e ha un po’ di tosse, le cose tipiche di questo maledetto virus.”

È stata proprio Jasmine Carrisi, la figlia che il cantante ha avuto con la compagna Loredana Lecciso, a rivelare di aver contratto il coronavirus tramite una storia sul suo profilo Instagram. “Comunicazione importante”, ha scritto. “Sono positiva, ho preso il Covid. Sto veramente una mer*a, sto malissimo. Però passerà, spero presto”. Al Bano racconta che la figlia si era già sottoposta alla prima dose del vaccino. “Se non avesse fatto neanche la prima chissà come starebbe”, dice. “È dura vederla in quelle condizioni”.

Al Bano sul vaccino

Il cantante ha qualche parola anche per chi nega l’utilità dei vaccini: “Il vaccino è la salvezza dell’umanità. Leggo che alcuni no-vax, dopo essere stati colpiti dal virus, ora fanno appello a vaccinarsi. Ognuno è libero di vivere e morire come gli pare e piace però questo non può influenzare l’andamento dell’umanità.”
Dopodiché continua parlando anche del Green Pass: “Tutte le precauzioni che servono ad allontanare il virus vanno prese, vanno fatte e vanno rispettate.” Poi ricorda le file fatte 70 anni fa per la somministrazione del vaccino per il vaiolo. “Fu così che ci salvammo dal vaiolo!”, sottolinea Al Bano.

ultimo aggiornamento: 03-08-2021


Ignazio Moser mostra lo scontino del pranzo da 6800 euro: è bufera sui social

Maneskin, collaborazione con Iggy Pop in arrivo? Il video su Instagram