Dal 24 maggio tutta l’Italia sarà in zona gialla, ma presto potrebbe passare anche alla zona bianca: il calendario delle previsioni regione per regione.

Dopo mesi di chiusure e restrizioni, dal 24 maggio l’Italia sarà tutta in zona gialla. Anche l’ultima regione ancora arancione, la Valle d’Aosta, raggiungerà gli obiettivi minimi per il cambio colore. Il calo di contagi è ormai costante da diverse settimane, e il rafforzamento della copertura vaccinale sta portando sempre più verso aperture totali in vista della prossima estate. Non ci si fermerà infatti all’arancione: l’obiettivo è passare al più presto in zona bianca (variante indiana permettendo) e c’è già chi potrebbe farlo entro la fine di maggio. Scopriamo insieme il calendario regione per regione.

Italia, dalla zona gialla alla zona bianca?

Non ci si ferma al giallo. Tutti i governatori puntano con forza alla zona bianca in vista della stagione estiva. E c’è ovviamente un motivo. Nelle aree bianche cade infatti il coprifuoco (destinato comunque a essere abolito il 21 giugno), e soprattutto non vigono regole relative alle chiusure: resta di fatto solo l’obbligo di mantere un comportamento corretto, utilizzando la mascherina e rispettando i distanziamenti.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Saluto gomito Coronavirus
Saluto gomito Coronavirus

Dal 21 maggio cambiano le regole per il monitoraggio. Per la prima volta si utilizzerà il sistema basato sull’incidenza dei contagi e sui ricoveri ospedalieri. Ma nonostante questa novità, sono già sei le regioni attualmente in fascia gialla che già avrebbero i requisiti per passare in zona bianca. Quali sono? Molise, Sardegna, Friuli-Venezia Giulia, Abruzzo, Liguria e Veneto. Potrebbero essere loro ad aprire le danze, ma la sensazione è che presto tutte le regioni raggiungeranno l’ambito traguardo.

Fascia bianca: il calendario delle regioni italiane

Non tutte le regioni che già hanno i requisiti per cambiare colore diventeranno subito bianche. Per poter passare nella fascia più ‘morbida’ bisogna infatti rispettare i parametri minimi per tre settimane consecutive. Solo tre regioni potrebbero dunque già diventare bianche dal 31 maggio: Molise, Sardegna e Friuli-Venezia Giulia.

Dovrebbero seguirle la settimana dopo, dal 7 giugno, Abruzzo, Liguria e Veneto, salvo nuovi intoppi. Ma il trend è positivo sparso in tutto il paese, e dal 14 giugno potrebbero passare in bianco anche Umbria, Emilia-Romagna, Lombardia e Lazio. Di fatto, le uniche regioni ancora in ritardo sulla tabella di marcia sarebbero al momento Basilicata, Campania e Valle d’Aosta. Ma anche per loro c’è ottimismo: la previsione dei tecnici è che tutto il paese possa diventare bianco entro la fine di giugno. In tempo per regalarci un’estate quasi normale.

TAG:
coronavirus

ultimo aggiornamento: 20-05-2021


Cosa significa keep calm?

Che cos’è il tableau del matrimonio e come realizzarne uno davvero originale