Intervista a Ilaria Niccolini, il Deus ex Machina di FTL Moda

Un successo dopo l’altro, una rivoluzione culturale dopo l’altra, un dialogo tra cinema, arte e moda forgiato dalla passione e da una grande professionalità. Donna Glamour intervista per voi Ilaria Niccolini, il Deus ex Machina di FTL Moda.

chiudi

Caricamento Player...

1) Sì è concluso da poche l’evento che potremmo definire epocale. Cosa è successo in quel di NY, vuoi raccontarcelo tu? Grazie per la domanda prima di tutto. È vero, è stato un cambio di rotta, una rivoluzione culturale e sensoriale oltre che emozionale. Un capovolgimento delle regole del gioco.

2) Come è nato questo progetto? È’ nato quasi dieci anni fa, quando abbiamo fondato FTL moda. O forse è nato quando alle scuole medie avevo accanto una bimba in carrozzina. E mi sono chiesta cosa avesse di diverso rispetto a me. Una sedia. Niente più. E ho pensato che avrei voluto che fosse così per tutti.

3) Che messaggio è arrivato alla gente dalla passerella di NY? Che debbono smettere di dare per scontato che le regole non si possano cambiare. Che la bellezza è sconfinata se la si lascia libera di impressionarci.

4) Dal punto di vista organizzativo quali sono state le difficoltà, se vi sono state, per allestire l’evento? Le difficoltà maggiori, come quasi sempre, sono state quelle economiche. Produrre in Mercedes benz fashion week è estremamente oneroso… E a questo si aggiungono vincoli logistici pazzeschi. Poi si, è stato challenging coordinare il catwalk di FTL Moda Loving You, perché occorre molto tecnicismo per cambiare molte ragazze in carrozzina tutte insieme e rispettare i ritmi di una passerella così hectic. Eppure non è stato impossibile 😉 

5) Dopo questo battesimo americano prevedi altri appuntamenti per “FTL Moda Loving You”? Si abbiamo la chiusura di Milano Fashion Week con la città di Milano in coproduzione con Fondazione VERTICAL. E faremo poi un evento l’anno internazionale. 

6) Sei stata accanto ai modelli e modelle diversamente abili fino all attimo in cui hanno calcato la passerella cosa ti hanno detto? Le loro emozioni? Ho incontrato speranza, amore, gratitudine. Ho letto poesia in alcuni occhi e magia in altri. Ho trovato entusiasmo e collaborazione quasi in tutte le ragazze 😉 

7) Gli stilisti come hanno accolto il tuo progetto? I nostri stilisti sono semplicemente splendidi splendenti! Hanno adorato e adottato il progetto, lo hanno coordinato con noi, alcuni da vicino e alcuni da lontano 😉 con Hendrik Vermeulen e cm Antonio Urzi’ e con Luciano Barbera in particolare abbiamo studiato looks e visibilità, accessori e Styling a livelli speciali 😉

8)Quali saranno i tuoi prossimi impegni professionali? Dopo milano, ripartiamo con l’arte contemporanea su New York e poi l’Expo. E poi siamo a fashion week di nuovo. Sto lavorando anche per la realizzazione di un bellissimo libro per le foto magnifiche di Luca Artioli su Palazzo Cusani.

9) Hai festeggiato il compleanno e San Valentino lavorando vuoi mandare da qui un messaggio alla tua famiglia? Love!!!

10) I progetti come questo funzionano se oltre alle idee di mette il cuore. Un tuo pensiero per tutte le persone in difficoltà che grazie al tuo evento hanno recuperato la speranza, perché “I sogni si possono realizzare”. Credo nel bene sopra il male come credo che arte e cultura siano la fonte della bellezza, quella che arte e cultura aiutano a valorizzare, quella bellezza che la natura ci offre con spettacolarità continua. Credo che non lasciarsi appiattire da format premi messi nelle nostre menti sia un be modo per Riaffiorare le energie giuste per riaprire i canali DeLe speranze, DeLe visioni, delle opportunità, per tutti.

Segui Ilaria Niccolini sulla sua pagina www.ilarianiccolini.com e segui FTL Moda anche sulla pagina Facebook.