Intervista esclusiva a Enzo Miccio, Il più famoso wedding planner d’Italia

Intervista esclusiva di Donna Glamour a Enzo Miccio, opinionista e giornalista di moda che ha fatto del suo stile un mezzo di espressione trasformandosi in vero guru dell’immagine.

chiudi

Caricamento Player...

Enzo Miccio ama la perfezione, stupire, osare e curare il dettaglio che mai deve essere banale. Oggi è image consultant, autore di numerosi libri sullo stile, wedding planner di successo, tanto da fondare una scuola di riferimento in tutta Italia che forma giovani professionisti.

Sono poche le persone che hanno la fortuna di fare della loro passione una professione. Qual è stato il suo percorso? Sin da piccolo sono sempre stato attratto dal bello e ho sviluppato grazie anche alla mia curiosità  un grande interesse  per la moda e per il buon gusto inteso come filosofia e stile di vita. Negli anni poi, grazie ad una naturale attitudine ed ad un discreto senso estetico ho intrapreso il percorso nell’organizzazione eventi e special weddings che pian piano mi ha portato affermarmi in questo settore anche se, l’ho già detto tante volte, l’inizio e’ stato del tutto casuale… Poi pian piano ho alimentato le mie passione, accendendo i miei sogni, partendo dal basso e facendo tanta ma tanta gavetta… Volevo fortemente svolgere una professione che mi ripagasse attraverso la gioia di chi mi circonda.

Cosa consiglierebbe ai giovani che oggi vogliono intraprendere la sua carriera? Non esiste una ricetta magica credo come per ogni professione altrimenti forse sarebbe troppo semplice… un bel mix di passione e talento sono gli ingredienti base. E’ necessario avere delle competenze specifiche che possono essere acquisite con il tempo, con la formazione ma soprattutto con il learn by doing: è lavorando sul campo infatti che si acquisiscono abilità e professionalità. Inoltre una cosa che dico sempre è che per essere wedding planner non basta essere appassionati solo di questo settore, ma l’ideale sarebbe avere un know how che spazi dalla moda alla musica, dal food & beverage al flower design, dall’arteall’architettura… non lo avete? Siate curiosi, ponetevi delle domande ed andate a caccia delle risposte…

Se non avesse fatto il wedding planner quale lavoro avrebbe voluto intraprendere? Sono una persona fortunata: sin da piccolo, quando aiutavo mia mamma nei preparativi di un ricevimento a casa ero felice… l’arte del ricevere e far star bene gli altri … era quello che avrei voluto fare da grande…

Insieme alla fashion stylist Carla Gozzi è diventato leader indiscusso nel palinsesto di Real Time TV con trasmissioni come “Shopping Night”, “Ma come ti vesti?!”, “L’eleganza del maschio”, “Wedding Planners”, “Alta Infedeltà” e prossimamente dal 12 maggio “Shopping night”. Carla è un’amica anche fuori dagli schermi? A legare me e Carla, c’è un rapporto di reciproca stima, amicizia e complicità anche fuori dal set. E’ una persona molto attenta ai dettagli come lo sono io ed entrambi abbiamo l’obiettivo comune di voler diffondere il buon gusto.

Leggi anche: La Style Coach Carla Gozzi in un’ Intervista Esclusiva a Donna Glamour

Enzo Miccio
Enzo Miccio

Shopping Night: fare compere nel cuore della notte. Tre buone ragioni per seguire il programma? Shopping night, è un programma nato per intrattenere e divertire… Un game dove gli spietati conduttori non risparmiano critiche alle fashion addicted – o presunte tali –  in gara. Tre buone ragioni? Credo ne basti una: sorridere… Beh, poi ci sono io come conduttore!

Secondo lei il tentativo di “Ma Come ti vesti”, che in fondo è quello di diffondere il verbo della moda anche tra i pantofolai più incalliti, non è in conflitto con il concetto stesso di “alta moda”, che, nell’immaginario collettivo invece, è considerata di per se stessa elitaria ed esclusiva? L’errore più comune e’ considerare il programma, giunto quest’anno alla nona edizione, un programma di “moda”. Il fatato, scintillante e magico mondo della moda e’ solo un mezzo che usiamo per parlare di buon gusto, insegnando a valorizzarsi e a non trascurarsi. Si parla della propria silhouette, dei punti deboli  o della forza che ogni persona possiede, si insegnano piccoli trucchi per essere a proprio agio in ogni occasione. Non si parla di moda o haute couture, in primo piano ci sono le persone che riacquistano fiducia in se stesse, scoprono che possono ancora piacere e piacersi, e che con qualche piccolo sforzo ci si può migliorare… Tutto ciò e’ slegato dall’idea di esclusivo o elitario… Il buon gusto e’ per tutti e non e’ mai una questione di prezzo!

Durante la sua carriera si è anche cimentato nella sfida di partecipare come concorrente al talent show “Ballando con le Stelle” e ha fatto parte della giuria di “Notti sul Ghiaccio” con Selvaggia Lucarelli e Simona Ventura, Marco Liorni e Gabriella Pession. Ha preferito vestire i panni di concorrente o quelli di giudice? Vesto da sempre i panni di un giudice (spietato), e devo dire che è un ruolo che mi piace e mi diverte. Ma partecipare come concorrente a Ballando con le Stelle è stata sicuramente  un’esperienza impagabile, una delle più belle che abbia affrontato nella mia carriera professionale e personale… mettersi in gioco senza fiatare mai (o quasi), passare da giudice a “scolaretto”, faticare per raggiungere un obiettivo, essere sempre in competizione, le tante ore di durissimo allenamento per raggiungere un livello accettabile, fare parte di un gruppo di persone positive, generose, con un bagagli di eserienze personali che spesso abbiamo condiviso… non c’e dubbio lo rifarei domani… frattura delle costole e metatarso compresi!

Con chi ha legato di più durante il programma? Sia nel team dei partecipanti che in quello degli insegnanti ho stretto un buon legame con tutti… Con la mia partner Alessandra Tripoli, si è instaurato un bellissimo rapporto di amicizia e sopratutto un bel feeling personale che ci ha permesso di essere tutt’uno nelle sale prova e sul palco di Ballando… mi ha trasmesso sempre una grande energia e sicurezza.

Inoltre lei è anche speaker su Radio Italia nel programma RadioItaliastyle dove conduce una rubrica dedicata alla moda, allo stile e alle tendenze glam. Dove riesce a esprimersi meglio e dove si trova più a suo agio, in tv o in radio? Sono a mio agio sia in televisione che in radio: quello che mi diverte di più  della radio è che tutto accade nell’immediato perché sono dirette. In ogni caso sono sempre me stesso in tutte le occasioni … L’importante e divertirsi e regalare un sorriso.

Quale consiglio di stile darebbe alle Donne Glamour per migliorare il proprio look o per trasformare quello di tutti i giorni in qualcosa di più ricercato? Puntate sugli accessori: un’austera camicia può diventare immediatamente glamour se riuscirete ad abbinarci un bel bijou… Ma ricordate senza strafare! Less is more!

E’ autore di libri di successo come “Il Matrimonio che vorrei”, “Ma come ti vesti?”, “Matrimonio da Favola”, “Cercando Grace”, “L’eleganza del Maschio”. Grace Kelly è l’emblema eterno di stile ed eleganza. Secondo lei c’è oggi una donna che rappresenta un modello a cui ispirarsi? La bellezza è come il buon gusto: è un dono innato e fortunatamente il nostro paese può vantarsi di avere le donne tra le più belle al mondo… Non voglio rischiare di dimenticarne nessuna quindi, niente nomi!

Ci parli della sua collezione e di quello che sarà la moda bridal 2015. Le tendenze per il wedding parlano chiaro: c’è finalmente un ritorno al romanticismo quindi rivedremo abiti con gonne dai volumi più importanti, ricami hand made e l’effetto romantico del pizzo. La mia collezione riprende in pieno queste tendenze  e rappresenta attraverso 25 modelli il mio concetto di eleganza, purezza e gusto sofisticato…

Leggi anche: Ritorno al romanticismo: la collezione sposa 2015 firmata Enzo Miccio

Miccio_0718

Esiste la regola d’oro per un matrimonio perfetto? Trovare la metà esatta della mela!!!

Quali sono stati i tre matrimoni più belli della storia? Ahimè per il nostro Bel Paese, i matrimoni che vi citerò sono tutti stranieri. In cima alla mia lista metterei sicuramente le nozze tra Grace Kelly ed il Principe Ranieri III di Monaco. Lui in uniforme e lei meravigliosa in un abito di Helen Rose. Il loro matrimonio ha sicuramente fatto sognare le donne da ogni parte del mondo: del resto dopo una proposta di matrimonio arrivata in compagnia di un solitario Cartier con un diamante da 10,47, come aspettarsi il contrario? Il secondo è senza dubbio quello che ha unito in matrimonio il principe Carlo e la tristissima Diana Spencer. And last but not least ricordo con emozione la celebrazione nuziale di Kate Middleton con il principe William.

Ha organizzato numerose cerimonie, ma qual è quella che vorrebbe allestire in futuro? Il mio sogno professionale sarebbe l’espansione verso i mercati esteri, cosa che sta già accadendo. Spero di poter organizzare il matrimonio di una principessa saudita… chissà, sarebbe divertente mescolare antiche tradizioni di paesi lontani con il buon gusto made in Italy.

Miccio_1217.jpg si

Nuovi progetti? Dove lo vedremo impegnato prossimamente? A livello televisivo non potrei essere più soddisfatto! Sul piccolo schermo è in onda dal 12 maggio la quarta stagione di Shopping Night, che sta riscuotendo un grande successo. In questi giorni sono anche impegnato nella registrazione delle nuove puntate di “Ma come ti vesti” ed è in programma anche la decima edizione di “Diario di un Wedding Planner”. Per quanto riguarda la mia professione di organizzatore di eventi e matrimoni, continuo sempre con la stessa forza e grinta che metto da oltre 15 anni in ogni mio progetto regalando sogni e emozioni.

La redazione di Donna Glamour ringrazia Enzo Miccio per la disponibilità.