Simonetta e Rita Frascione, creatrici del marchio Indaco si raccontano a Donna Glamour

Simonetta e Rita Frascione, creatrici del marchio Indaco, si raccontano a Donna Glamour.

Cos’è la cristalloterapia e quando ha avuto origine? Possiamo far risalire l’origine di questo sapere a quando l’uomo ha scoperto che gli elementi naturali, e quindi anche le pietre, avevano delle virtù terapeutiche benefiche per corpo e spirito.

Nei secoli successivi questo sapere è stato approfondito dai medici alchimisti. Possiamo affermare dunque che nell’antichità la cristalloterapia fosse molto più utilizzata rispetto a quanto avvenga oggi.

Qual è il fine di questa disciplina? Il termine cristalloterapia significa “curarsi con i cristalli”, quindi il principale fine è la cura dell’individuo. L’assunto di base è che la pietra sia formata da agglomerati di cristalli, da forme cioè che sono in grado di sprigionare energie e vibrazioni che possono essere fonte di cambiamento, a livello molecolare, nel nostro corpo. Cambiamento inteso dunque come guarigione.

Le pietre possono essere utilizzate in tanti modi: indossate, frantumate per farne medicamenti in polvere, oppure riscaldate o immerse nell’acqua come pozioni.

Quali sono i cristalli più adatti ai bambini? E per cosa si usano? La pietra che consigliamo sempre di regalare in caso di nascita è il Corallo, che svolge un’importante funzione di protezione nei confronti del piccolo, tanto che regalare un amuleto in Corallo in alcune regioni fa ancora parte della tradizione popolare.

Altre pietre servono poi per tranquillizzare il bambino: l’Angelite e il Quarzo rosa, ad esempio, sono in grado di catturare l’energia positiva e ritrasmetterla al piccolo. Invece, per i disturbi legati a un’eccessiva eccitabilità, consigliamo il Cristallo di rocca, la Giada e la Conchiglia, che possono essere tenuti nell’ambiente domestico in cui il piccolo soggiorna di più, oppure nel cassetto tra i vestitini.

Oggi è molto in uso la collanina d’Ambra per accompagnare il momento non sempre facile della dentizione. Noi la consigliamo perché è una delle pietre più “morbide” e, quando viene morsicata dai bambini, genera un effetto calmante.

Ci sono delle controindicazioni? Per i bambini tra 0 e 7 anni sono indicate solo quelle pietre che la cristalloterapia considera “neutre”, cioè prive di energie troppo forti: il Cristallo di rocca, l’Avventurina e la Giada.

RITA E SIMONETTA FRASCIONE

Indaco nasce dalla creatività di Rita Frascione, imprenditrice e produttrice di gioielli per grandi firme nazionali e internazionali, e di sua sorella Simonetta.

È stata infatti la loro rara quanto affascinante passione per le pietre e per le energie che esse racchiudono a spingere le due sorelle a inaugurare a fine 2013 questa suggestiva bottega- laboratorio, situata nello storico Borgo San Iacopo a Firenze, a due passi dal Ponte Vecchio.

Qui, dove tutto ha il sapore magico delle cose d’un tempo, le due creative progettano e realizzano artigianalmente originali bijoux, in grado di coniugare l’eleganza tipica di preziosi accessori Made in Italy con l’esclusiva scelta di meravigliose pietre dai suggestivi poteri benefici.

Scopri la pagina Facebook di Indaco.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 26-11-2014

Redazione Donna Glamour

X