Ilenia Macera è un’influencer appassionata, tenace e resiliente. Nel progetto VoceDonna si è messa a nudo, per raccontare la sua vita difficile e la sua rinascita.

Resilienza, la parola che mi rappresenta di più, (riorganizzare positivamente la propria vita dinanzi alle difficoltà, di ricostruirsi). In questi anni, ricostruire è stata la mia priorità. Ricostruire la mia identità, e soprattutto la mia vita. Mi chiamo Ilenia Macera, ho 31 anni e sono del Molise, ho frequentato l’ istituto di moda, e purtroppo non ho potuto dare un seguito a questo percorso scolastico e lavorativo ( non solo per le poche possibilità che la nostra regione offre).

Io ho un infinita di passioni, la più grande di tutte è stata ritrovare me stessa.

La ricerca di me stessa

Ilenia Macera
Ilenia Macera

Per anni, per molti anni, ho accantonato le passioni materialistiche che avrebbero sicuramente potuto offrirmi (lavorativamente parlando) una stabilità, per cercarmi e ritrovarmi. A volte la vita ti riserva tante
sorprese: la ricerca di me stessa e la voglia di non mollare mai sono state proprio le armi che mi hanno concesso di ottenere, dopo tanti anni, una stabilità solida e questo grazie anche ai social come Instagram.
In questi anni non ho mollato mai. Ho accantonato gioie passioni, per dare priorità alla mia anima e a quello che mi era successo da piccola. E… ci sono riuscita! Ad oggi sto riuscendo a dare voce anche alle mie passioni materialistiche, così come la scrittura, e sono diventata un’influencer.

Chi sono io: un monologo tra me e la vita che regalo a voi

Per VoceDonna ho realizzato un monologo tra me e la vita che descrive a pieno chi sono io, chi sono stata, il coraggio che mi ha caratterizzata, la forza di non smettere mai di lottare. E sono sicura che descriverà anche molti di voi. Come l’ho realizzato? Mi sono chiesta chi fossi io. Quanti di voi spesso si sono poste queste domanda? Quante di voi? Quante donne come me hanno subito la violenza l’abbandono il bullismo? Mi sono messa a
nudo perché non mi vergogno del mio passato. È stato la mia forza di oggi.

Il monologo per VoceDonna

Ilenia Macera
Ilenia Macera

Mi sono chiesta spesso chi fossi io in questi anni. In questi lunghi anni che mi sembrano un eternità.

Chi sono io?

Mi sono persa… Sempre , mi sono persa in ogni angolo mi sono persa in ogni dove, in ogni perché, ho perso tempo dietro una delusione, ho perso forze dietro una sconfitta. Sommando tutto non è stato tutto così invano.

Chi sono io?

Sono la somma di tutto quello che ho vissuto. Il mio nome è Ilenia (lenus per tutti). Sono una donna , una donna con le sue insicurezze, con le sue mancanze, con le sue grandi perdite. Una fra queste? Me stessa.

Chi sono io ?

Una donna, cresciuta troppo in fretta. Una donna che non ha vissuto la sua infanzia. Una donna che non ha mai avuto un adolescenza. Ora sembra facile parlarne ,ma non è stato facile per me. Ero così piccola eppure, ero un giocattolo nelle mani di chi avrebbe dovuto proteggermi. Le mie mani stanche si aggrappavano al nulla.

Avevo 8 anni la prima volta e me lo ricordo ancora. Ero a scuola , quei pugni così forti, quei calci così violenti. Per anni sono stati la musica che ascoltavo ogni giorno. Per anni sono stati le mie insicurezze. Per anni… mi hanno tolto gli anni migliori di me. Cara me, eri così piccola e indifesa, non avevi nessuno che ti proteggesse.

Cara me hai dovuto subire l’ inferno e non ti sei mai arresa. Forse i tuoi professori avrebbero dovuto proteggerti. Ma non l’ hanno fatto, tutti hanno visto e nessuno ha fatto niente. Quei ragazzini senza cuore. Quelli che chiamavi amichetti di classe. Quelli che tutti chiamavano (bambini) adolescenti in realtà erano dei violenti. Ti hanno bullizzato, offeso, picchiato.

Ti dicevi spesso: “Perché tutti vedono e nessuno fa niente?”. Dopo anni oggi ancora ti ripeti il perché. Sappi che non ce un perché, l’omertà è il peggiore dei peccati ,di chi sapeva ed ha visto ed è stato in silenzio.

Avevo 8 anni la seconda volta, ero a casa , e per un capriccio in più mi sono trovata chiusa in una stanza piena di lividi, soprattutto nell’anima. Sola, contro il mondo.

Ilenia Macera
Ilenia Macera

Avevo 10 anni la terza e la quarta. Sono stata una bestia per molto tempo, privata della vita stessa. E ci sono state tante altre volte. Le sento ,quelle urla, quella fame, quella sete, quella voglia di vivere. Però Ilenia oggi è qui, si è ritrovata. Dopo assenze,violenze, abbandoni ,vuoti..Ilenia oggi è qui. Debole ma forte. Ilenia oggi è una donna di 31 anni con tanti sogni, con tante passioni. Sì, Ilenia ha ricominciato a sognare, non ho mai smesso di lottare e avere coraggio. Io ho vinto, ho vinto perché non ho mai mollato.

Chi è oggi Ilenia?

Una bambina, adolescente, donna. Che da voce al bene nonostante non ne abbia mai ricevuto. Ilenia oggi è una persona, non più una bestia. È questa ad oggi è la mia cura più grande.

Oggi ,sono qui. Con la mia voce di donna, e la mia storia, per darti coraggio e speranza. Cosa dico a chi ha vissuto o stai vivendo la mia stessa storia? Lo dico a te, non mollare. Non facciamoci fermare. La violenza ,psicologica ,la violenza verbale e il bullismo non deve fermarci. Siamo donne, un coro di voci con un suono più forte che dice quello che oggi dico io: “Ciao sono Ilenia, ho 31 anni ed oggi sono rinata.

TAG:
#VoceDonna

ultimo aggiornamento: 08-01-2021


Nuovo Dpcm, in arrivo una stretta per molte regioni: ecco chi rischia la zona rossa

Amazon acquista 11 Boeing: niente più aerei a noleggio per il colosso americano