Il rapper Tyga è stato arrestato dalla polizia di Los Angeles per violenza domestica dopo una violenta discussione con l’ex fidanzata Camaryn Swanson.

Erano le tre del mattino di martedì quando, in casa del famoso rapper statunitense Tyga, si è consumata una discussione poi sfociata in episodi di violenza con l’ex fidanzata Camaryn Swanson. Secondo alcune fonti, la ragazza si è presentata a casa del cantante nel cuore della notte, e da lì a poco la situazione è degenerata nel litigio. Non si tratta, tuttavia, di una visita dettata dalla gelosia o di una scenata premeditata da parte della Swanson: come lei stessa ha voluto chiarire sul suo profilo di Instagram, infatti, “Non mi sono presentata urlando o senza essere invitata. Quando ho cercato di andarmene, lui mi ha aggredito fisicamente e si è rifiutato di lasciarmi andare per ore”. Mostrando i segni della colluttazione, principalmente alcuni lividi sul viso, ha poi scritto “Sono molto umiliata e mi vergogno per essere arrivata a questo, ma devo difendermi da sola”.

Michael Ray Stevenson, vero nome di Tyga, è pertanto stato arrestato per violenza domestica dalla polizia del dipartimento di Los Angeles, a Hollywood. Pare che l’artista si sia consegnato volontariamente alle forze dell’ordine, che non hanno quindi dovuto ricorrere al bisogno della forza. La cauzione fissata per il rilascio dell’artista è di 50.000 dollari.

Scopri i luoghi dei più famosi delitti italiani

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 13-10-2021


Giulia De Lellis bersaglio di un’altra fake news: ecco lo sfogo su Instagram

Ballando con le Stelle, Arisa si prepara col suo “partner” Vito Coppola: ecco lo scatto