I coniugi Abbas sono ricercati e indagati per l’omicidio della figlia. Arrestato anche lo zio.

Marta Cartabia, a capo del Ministero della Giustizia, ha firmato e inviato al Pakistan la doppia richiesta di estradizione per i coniugi Abbas, ricercati dall’Interpol per l’omicidio della figlia Saman. Il movente sarebbe stato il rifiuto della ragazza delle nozze programmate con un cugino nel paese d’origine. Nel frattempo è stato arrestato ieri a Parigi con un mandato di cattura europeo lo zio della ragazza scomparsa, il 33enne pakistano Danish Hasnain, esecutore materiale dell’omicidio. L’uomo è attualmente rinchiuso nella prigione di Fresnes e non ha ancora rilasciato dichiarazioni di colpevolezza.

L’udienza per la consegna dell’uomo allo Stato Italiano è stata fissata per il 29 Settembre in Corte di Appello, nella Chambre de l’Instruction. Continuano anche le ricerche senza sosta dei resti della ragazza: l’ultima volta era stata inviata una lettera anonima all’ufficio del Resto del Carlino, in cui si indicava che Saman era stata fatta a pezzi e gettata nel fiume Bagna. La testimonianza potrebbe non risultare attendibile, dal momento in cui la Valle del Bagna era stata già oggetto di controlli mesi fa. Tuttavia la Polizia sta lavorando per risalire a delle impronte lasciate sulla missiva.

Quarto Grado

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 24-09-2021


Omicidio a Cremona, un 20enne accoltella la madre e si dà alla fuga

Abusava di lei da tanti anni: 17enne entra in farmacia, chiede la “mascherina 1522” e fa arrestare l’orco