Chiesta una “mascherina 1522” in farmacia: ecco com’è stato arrestato l’uomo che abusava della 17enne.

Questa volta non si parla di Covid-19, anche se un protagonista di questa storia è proprio una “mascherina”, che ha salvato la vita ad una ragazza di 17 anni ad Oristano, secondo quanto riportato da luce.lanazione.it. La ragazzina è entrata in una farmacia della cittadina rivolgendosi così alla dottoressa che la stava servendo: “Vorrei una mascherina 1522…”. Questa è stata la frase in codice che ha fatto allarmare subito la donna, la quale ha portato con sé la diciassettenne e l’amica nel retro del negozio per farsi raccontare il tutto. In questo modo la ragazzina, grazie anche alla farmacista che ha compreso il segnale d’allarme, ha fatto arrestare un uomo che abusava di lei da ben 5 anni.

Il 1522 è un numero di emergenza che serve in caso di violenza o di stalking, e quando si richiede una mascherina con quelle cifre si mette in atto una strategia messa a punto dai centri antiviolenza e dall’ordine dei farmacisti per segnalare casi di abusi come questo o richieste di aiuto. Dal racconto della farmacista, una delle due ragazze si era confidata con l’amica che da quando aveva 12 anni era vittima di violenza da un uomo sessantenne amico del padre, essendo costretta a volte con regali o con minacce. Infine la 17enne, dopo essere stata convinta dall’amica, ha deciso di presentarsi in farmacia e denunciare il fatto.

Scopri i luoghi dei più famosi delitti italiani

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 24-09-2021


Il Ministero della Giustizia conferma l’estradizione per i genitori di Saman

Lucca, bambino di 2 anni cade dalle scale insieme alla mamma: è in pericolo di vita