Il Tampon tax è stato dimezzato dal 20% al 10%, finalmente il governo Draghi ha posto questo problema e la maggioranza dei partiti è stato favorevole ad abbassare l’Iva sugli assorbenti.

Finalmente il governo Draghi ha approvato la riduzione dell’Iva sugli assorbenti che si dimezza. Il provvedimento non è ancora verso l’annullamento della tassa ma è sicuramente un passo in avanti decisivo per le donne. L’Italia era infatti il Paese con il tasso di Iva più alto d’Europa in materia di assorbenti che ricadono tra i “beni di lusso”.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Tampon Tax: addio al 20% su assorbenti e beni di prima necessità per le donne

Il governo Draghi a proposto la riduzione della “Tampon tax” che prevedeva la tassazione del 20% sui prodotti per l’igiene mestruale della donna: assorbenti, tampax ecc. Questo provvedimento fa scendere al 10% l’Iva su questi prodotti dopo anni in cui l’argomento è stato trascurato dalla politica. In Irlanda e Regno Unito il tasso è allo 0% e in Francia al 5,5%. L’Italia è dunque il Paese in cui la donna è costretta a pagare gli assorbenti come “beni di lusso” e non di prima necessità. Sicuramente, questo è un notevole passo in avanti per un tema molto delicato che non è stato fino a questo momento adeguatamente discusso.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 20-10-2021

Ragazzo inglese rapito a Macerata: il mistero si infittisce

Morte di Dora Lagreca: “E’ stata spinta”