Le carte prepagate sono uno strumento di pagamento sempre più diffuse in Italia, perché rappresentano un’alternativa ottimale ai contanti e alle carte di credito tradizionali.

Rispetto alle carte di credito classiche, quelle prepagate possono essere richieste anche da chi non è titolare di un conto corrente, perché per acquistarle basta semplicemente recarsi presso una filiale di una banca o presso un ente che emette queste carte. Per utilizzarla si ricarica. Si tratta quindi di una carta che prevede un tetto massimo di spesa, e quando termina la ricarica non si può utilizzare. Le carte di credito prepagate presentano diversi benefici. vediamo quali sono.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Una carta per il pagamento e un PC

Il controllo delle proprie finanze

La carta di credito prepagata è adatta anche ai giovani, come a chi necessita di uno strumento versatile per fare acquisti online o presso i negozi fisici e prelievi presso gli ATM. Si possono utilizzare praticamente in tutto il mondo, anche perché sono emesse dai principali circuiti di carte di credito, come MasterCard e Visa. Grazie al fatto che hanno un tetto di spesa limitato, è impossibile sforare e accumulare debiti come può capitare invece con le carte di credito normali, in cui i pagamenti vengono dilazionati al mese successivo e spesso tutti le voci possono sfuggire dal controllo. Proprio perché l’importo è predeterminato, il rischio di frode è minimo.

Compatibili con le nuove tecnologie

Come ci ricorda anche il sito MiglioriCartePrepagate.it, la maggior parte delle migliori carte prepagate prevede delle modalità di pagamento innovative, tra cui ad esempio la modalità contactless. Questa tecnologia permette di pagare e di fare acquisti senza firmare lo scontrino e senza digitare il codice PIN. In genere, è previsto un limite per l’acquisto, ad esempio 25 €. ma si tratta comunque di una modalità molto comoda.
Inoltre, è possibile gestire queste carte prepagate direttamente dal proprio telefono con un’apposita app. Queste app permettono di visualizzare in tempo reale i movimenti, di bloccarle in caso di furto o smarrimento, e di utilizzarle per fare acquisti su internet. Infine, esistono anche delle carte prepagate al portatore quindi senza nominativo, e in questo modo sono ideali per mantenere la riservatezza di chi le utilizza.

Facili da ottenere

A differenza delle normali carte di credito, in cui sono necessari requisiti di affidabilità creditizia, le carte prepagate possono essere rilasciate anche senza presentare documenti relativi al proprio merito creditizio oppure alla busta paga o alla pensione. Questo tipo di carte viene rilasciato in tempo reale anche a chi non ha un reddito fisso. quindi ad esempio i lavoratori precari, i giovani, e i disoccupati. Questa carta si può ricevere senza la necessità di aprire un conto corrente.

Come si richiede una carta prepagata?

La carta di credito prepagata si richiede in qualsiasi istituto di credito, come anche le filiali delle Poste Italiane. Per ricevere la carta è necessario presentare un proprio documento d’identità e compilare dei moduli. La procedura può essere fatta anche online, inviando la scansione del proprio documento, e registrandosi all’ apposita pagina ricevendo un link sulla propria posta elettronica. La procedura per avere la carta prepagata è praticamente immediata, e tramite l’app apposita sarà possibile anche ricaricarla per utilizzarla.

Quante tipologie di carte prepagate esistono?

Le carte prepagate si dividono in carte ricaricabili e carte usa e getta. Le carte usa e getta non possono essere più utilizzate dopo aver usato tutto l’importo versato. Le carte prepagate ricaricabili invece si possono utilizzare fino alla scadenza e basta effettuare una ricarica del credito ogni volta che si vuole fare un acquisto o un prelievo di contante.

Dove si utilizzano le carte prepagate?

Le carte prepagate si utilizzano in tutti i negozi dotati di POS, e nei negozi online. Inoltre, possono essere utilizzate per il prelievo di contante presso qualsiasi sportello bancomat. In entrambi i casi, è utile portare con sé il PIN. Infine, per utilizzare le carte prepagate si consiglia sempre di scegliere le apposite app degli istituti che la emettono. Queste app si possono scaricare comodamente per gli utenti iOS su App Store e per gli utenti Android su Google Play. Sono gratuite, e permettono di tenere sotto controllo in ogni momento la propria carta, ad esempio verificandone il saldo, i movimenti, e potendola bloccare oppure potendone limitare l’utilizzo. Infine, la migliore carta prepagata si possono utilizzare anche in modo virtuale con Google Pay. In questo caso basta memorizzare i dati della carta Su Google e si potrà utilizzare per pagare anche senza portarla con sé.


Dieta Detox

Progettare e arredare una cucina, i consigli per non sbagliare