Gwyneth Paltrow, la candela L'odore della mia vagina sold out

Gwyneth Paltrow vende l’odore della sua vagina… ed è sold out

Gwyneth Paltrow ha lanciato sul suo e-commerce una candela dal nome piuttosto spinoso e dal valore di 75 dollari: a 24 ore dal lancio il prodotto è già sold out.

“L’odore della mia vagina”, questo è il nome della candela che Gwyneth Paltrow ha lanciato sul suo e-commerce e che, in meno di 24 ore, è già diventata una caso sui social. L’oggetto dal nome controverso è stato acquistato da così tante persone che in poche ore è già diventato sold out, e sui social si è scatenata l’ironia dei fan dell’attrice per via del nome della candela.

Gwyneth Paltrow: la candela sold out

L’ultima operazione commerciale di Gwyneth Paltrow ha fatto scoppiare un vero e proprio caso mediatico: l’attrice ha lanciato sul suo personale e-commerce una candela il cui nome è “L’odore della mia vagina”. Il prodotto, in vendita sul sito Goop, è descritto come “divertente, inaspettato e meraviglioso” e in poche ore – forse con la complicità del nome – è diventato sold out.

La miscela conterrebbe “geranio, bergamotto agrumato e assoluti di cedro alla rosa damascena” mentre il nome sarebbe dovuto a una battuta fatta dalla Paltrow al profumiere Douglas Little dopo che l’attrice ne avrebbe sentito per la prima volta l’odore. Sui social sono in tanti ad essersi scatenati con battute ironiche sul nome dell’oggetto, ma c’è anche chi ha criticato la Paltrow per la scelta etichettata da molti come “volgare.”

Gwyneth Paltrow
Gwyneth Paltrow

Goop: le polemiche sulla rivista dell’attrice

Non è la prima volta che l’attrice finisce al centro delle polemiche per i consigli da lei dispensati attraverso il suo magazine Goop, e in molti hanno anche notato il fatto che la candela sold out sarebbe stata lanciata a pochi giorni dalla messa in onda di Goop Lab, docu-reality Netflix che tratterà proprio dei progetti dell’attrice legati a “sostanze psichedeliche, energia e altri temi impegnativi relativi al benessere”.

Goop è già finito al centro di numerose polemiche dopo che il comitato di controllo a favore dei consumatori ha annunciato che sul sito sarebbero stati dispensati consigli “ingannevoli” sulla salute.

ultimo aggiornamento: 13-01-2020

X