Cos’è GPT-3, il software di intelligenza artificiale in grado di scrivere codici e testi di senso (quasi) compiuto: le novità sul progetto sostenuto da Microsoft.

Se pensi che un’intelligenza artificiale in grado di scrivere testi di senso compiuto sia ancora fantascienza, forse dovrai iniziare a cambiare idea. GPT-3, il nuovo software sviluppato dalla società no profit OpenAI, cofondata da Elon Musk e sostenuta da Microsoft, è infatti già in grado di creare codici e sviluppare testi che hanno una coerenza quasi totale, anche se il significato può a volte risultare ancora confusionario. Che le macchine stiano per sostituire l’uomo anche in questo campo?

GPT-3, l’intelligenza artificiale che sa scrivere

Scrittori, giornalisti, per il momento potete stare tranquilli. Sembra improbabile infatti che l’AI possa sostituire l’essere umano in questo campo nel giro di breve tempo. Di certo però la scienza sta facendo progressi che in pochi si sarebbero aspettati solo pochi anni fa.

PNL
Fonte foto: https://pixabay.com/it/illustrations/mente-cervello-mentalit%C3%A0-percezione-544404/

La CNN ha approfondito il discorso provando anche a utilizzare nel concreto questa nuova intelligenza. In particolare, ha creato un dolce partendo da questa ricetta scritta dall’AI: “Mescolate delicatamente l’anguria in una casseruola riempita con acqua zuccherata a fuoco medio-alto, aggiungete l’albume e mescolate con farina, lievito e sale“.

Il risultato? Dal punto di vista del gusto nulla di piacevole, anzi. Tuttavia la descrizione della ricetta era talmente lineare e logica da poter sembrare effettivamente frutto della mente umana!

Come funziona GPT-3

Ma come funziona questo AI Writer. Semplice: basta inserire poche parole o frasi per poter avere come risposta un testo che corrisponde nello stile a quanto si sta ricercando. Ad esempio, se inizi una ricetta, riceverai in cambio una ricetta coerente e completa. Se inizi una poesia, il risultato sarà il prosieguo di quella poesia. Certo, i prodotti possono ancora essere piuttosto stravaganti, se non anche inquietanti. Tuttavia la forma inizia già ad assumere una coerenza quasi umana.

Il software, accessibile tramite l’API OpenAI, è stato lanciato a giugno 2020 e per il momento è disponibile solo per un gruppo selezionati di aziende e di sviluppatori. Nonostante questo, sta già facendo molto rumore, alimentando i sogni degli appassionati di tecnologia e non solo.

Di seguito l’esempio di un testo scritto con GPT-3:

Fonte foto: https://pixabay.com/it/illustrations/mente-cervello-mentalit%C3%A0-percezione-544404/

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro


Sognare di cadere: tutte le interpretazioni possibili

La moda dopo il lockdown diventa sostenibile