Il teatro La Scala ha attualmente in cartellone La dama di picche, opera diretta dal maestro russo che dichiarò la vicinanza a Putin.

Il sindaco di Milano Giuseppe Sala ha chiarito le sue posizioni sul conflitto tra Russia e Ucraina, invitando anche il maestro d’orchestra Valery Gergiev a mettere in chiaro il suo schieramento in merito.

Nel suo discorso ufficiale sulla situazione in Ucraina, Sala ha detto chiaramente che se Gergiev non chiarirà la sua posizione contro la Russia, la collaborazione con La Scala potrebbe finire: “Abbiamo alla Scala La dama di picche diretta dal Maestro Valery Gergiev che ha più volte dichiarato la sua vicinanza a Putin. Con il sovrintendente gli stiamo chiedendo di prendere una posizione precisa contro questa invasioneSe non lo facesse saremmo costretti a rinunciare alla collaborazione. Di fronte a queste situazioni bisogna intervenire”

Al Teatro La Scala, infatti, è in cartellone La dama di picche, opera di Čajkovskij, in cui l’orchestra dovrebbe essere diretta proprio da Gergiev. Sala ha continuato: “Se il maestro Gergiev non prenderà posizione contro l’invasione, le prossime rappresentazioni de La Dama di picche non so se non si faranno, probabilmente si troverà un altro maestro, ma saremo costretti a interrompere questa collaborazione”

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 24-02-2022


Roberto De Zerbi bloccato a Kiev: “Ci hanno svegliato le esplosioni”

“Adesivi con il gruppo sanguigno sui vestiti”: come hanno agito i genitori ucraini a protezione dei loro figli