Figlia di genitori separati, Giorgia Soleri ha avuto con loro un rapporto fatto di alti e bassi: scopriamo chi sono la madre e il padre dell’attivista.

Fidanzata con Damiano David, frontman dei Maneskin, Giorgia Soleri ha sempre tentato di discostarsi dall’appellativo di “compagna di”. In prima linea come portavoce di due malattie invalidanti come l’endometriosi e la vulvodinia di cui lei stessa soffre, è una fervida femminista e non ha mai nascosto di aver vissuto periodi molto difficili: dalla depressione al tentato suicidio. Accanto a lei c’è sempre stata la madre Loredana, mentre il padre lo ha ritrovato solo in un secondo momento.

Giorgia Soleri e il rapporto con la madre

Nata e cresciuta a Milano, Giorgia Soleri ha dovuto fare i conti sin da piccolissima con la separazione dei genitori. “Si sono separati male: mio padre aveva dei problemi (che poi ha risolto), mia madre ha chiesto l’affido esclusivo”, ha raccontato lei in una intervista per il Corriere della sera.

La Soleri, dunque, è cresciuta sola insieme alla madre, Loredana, da cui ha ereditato la forza e la tenacia che la contraddistinguono. E, proprio la mamma, ha rappresentato per Giorgia una fonte di ispirazione nelle sue battaglie contro il cancro.

“Io ho preso la tenacia da mia madre, che ha affrontato e superato tre cancri. Il primo lo ha avuto quando io avevo 16 anni, io ho reagito malissimo, le diedero sei mesi di vita dieci anni fa – ha raccontato in una intervista a Oggi è un altro giorno – . Lei non mi disse niente, mi parlò di un nodulo. Mi disse tutto quando guarì”.

“Il secondo cancro lo ha avuto quando ero molto più grande. A dicembre, subito dopo Natale, abbiamo ricevuto la terza diagnosi ma è guarita anche da quello”, ha rivelato ancora la Soleri che ha deciso di trasferire tutto il dolore di quegli anni in alcune poesie dove parla proprio della mamma.

Il rapporto tra Giorgia Soleri e la madre Loredana è molto forte anche grazie ad un altro episodio drammatico della vita dell’attivista di Pechino Express 2023: quello in cui tentò il suicidio.

“Ho provato a togliermi la vita. Ero arrivata al punto zero, potevo solo risalire o soccombere – aveva svelato al Corriere della sera – . Mi ha salvata mia madre: l’hanno avvisata, è venuta a prendermi, mi ha portato a casa sua e sono rimasta lì due mesi”.

Il padre di Giorgia Soleri scomparso per anni

Se il legame tra la Soleri e la madre è sempre stato molto forte, diverso è quello con il padre che per un lungo periodo è stato totalmente assente dalla vita di Giorgia.

È stata lei stessa a spiegare come mai i loro rapporti si siano interrotti per tantissimo tempo e come, all’improvviso, lui abbia deciso di rifarsi vivo.

“Cresciuta senza vedere mio padre per anni, mi ero quasi rassegnata quando, qualche settimana fa, lui si è presentato a sorpresa alla presentazione del mio libro – ha raccontato – . Non credo che si debba parlare di perdono ma di comprensione. I genitori non sono supereroi ma persone normali, che sbagliano, che soffrono, che hanno diritto a essere capiti come uomini e donne”.

Il padre della Soleri soffriva di problemi psicologici che lei ha compreso solo nel tempo. “Ho imparato che anche chi ci ferisce a volte è vittima, lui stesso lo era di dinamiche che metteva in atto pur essendo malsane – ha spiegato lei – . Non l’ho ancora perdonato perché la rabbia è tanta ma ora mi rendo conto che la colpa non era sua”.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 9 Marzo 2023 15:48


Tutto su Michele Bravi: dalla vita privata, al terribile incidente…

Chi sono i figli di Dario Vergassola, Filippo e Caterina: tutto su di loro