Gianfranco Ferré, sotto un’altra luce: la mostra di gioielli e ornamenti a Torino

Gianfranco Ferré sotto un’altra luce: la mostra di gioielli e ornamenti a Palazzo Madama a Torino del celebre stilista

chiudi

Caricamento Player...

Gianfranco Ferré sotto un’altra luce: ecco il nome della mostra di gioielli e ornamenti, nell’aulica e prestigiosa Sala del Senato di Palazzo Madama a Torino, del celebre stilista e creativo italiano. L’esposizione in anteprima mondiale, visitabile fino al 19 febbraio 2018, è organizzata da Fondazione Gianfranco Ferré di Milano e Fondazione Torino Musei.

Gianfranco Ferré sotto un’altra luce

La mostra propone 200 oggetti-gioiello che ripercorrono la vicenda creativa di Ferré. Gli oggetti in mostra sono realizzati per le sfilate dal 1980 al 2007 e sono raccontati come complemento dell’abito.

Il progetto espositivo è realizzato dall’architetto Franco Raggi. Si tratta di gabbie di ferro o di vetro in cui vengono esposti i gioielli insieme ad alcuni capi rappresentativi.

gioielli Gianfranco Ferré

L’ornamento è sempre stato una vera e propria passione per lo stilista, da sempre legato alle sue collezioni moda. L’ornamento è in simbiosi con l’abbigliamento.

Il gioiello veste e decora il corpo e si accende di pura luce come naturalmente fa l’abito-gioiello. Pietre lucenti, metalli smaltati, conchiglie levigate, legni dipinti, vetri di Murano, ceramiche retrò, cristalli Swarovski. E ancora legno e cuoio, ferro, rame e bronzo.

Tutti i materiali incantano su collane, bracciali e spille. Ogni gioiello racconta una storia e rappresenta l’eternità. Ferré ha scelto la via del linguaggio delle materie, la decorazione come rito e perenne magia. Oggetti che restituiscono l’intensità dei sogni, oggetti che conservano la luce del sole quando il mondo si copre di buio.

Spesso il gioiello è complemento del capo e suo accessorio, qualche volta persino necessario, è un dettaglio d’effetto. In alcuni casi, invece è proprio la materia gioiello a inventare e costruire l’abito, diventandone sostanza e anima.” Questa è la narrazione di Gianfranco Ferrè. Ecco la sua materia-gioiello.