Giacomo Urtis svuota il sacco: ecco la verità shock sull’Isola

Dopo l’eliminazione dall’Isola, Giacomo Urtis svuota il sacco e si toglie parecchi sassolini dalle scarpe: ecco la verità sul reality e sui concorrenti!


L’ex naufrago Giacomo Urtis, dopo l’eliminazione da L’Isola dei Famosi, ha svuotato il sacco sulla vera natura del reality e degli altri concorrenti. “Sono uscito presto dal gioco perché sono stato tra i pochi a non attuare strategie”, ha spiegato a Today.

“Ho raggiunto gli obiettivi che mi ero prefissato al momento della partenza per l’ Honduras: in poche settimane ho vinto sia la prova leader che quella ricompensa. Ho scelto di non fare lo stratega anche se ne sarei stato capace: non mi interessava vincere. La bufera sollevata circa la mia professione, poi, mi aveva un po’ demotivato“.

GIACOMO URTIS

Giacomo Urtis su L’Isola dei Famosi: ecco la verità

“La mente è Samantha De Grenet. Manovra tutti con le sue strategie: si è resa innominabile e sceglie ogni settimana le vittime sacrificali da mandare in nomination. È una persona buona, ma in Honduras fa il possibile per apparire corretta e disponibile verso tutti principalmente perché punta a vincere“, ha detto a Today.

Il braccio destro, invece, a suo dire sarebbe Giulio Base, senza dubbio: “Anche lui si impegna per mostrarsi sempre impeccabile di fronte alle telecamere: appena vede un cameraman gli si butta davanti e si fa vedere indaffarato nelle faccende domestiche”.

E non risparmia nemmeno l’attrice Eva Grimaldi: “È molto brava a sfruttare le dinamiche del reality per un tornaconto. Ormai i reality show li ha fatti tutti e, sapendo bene come funzionano, sa anche come “maneggiarli”. E’ una brava attrice: sa piangere a comando. Non è possibile che pianga per qualsiasi cosa. La vedi in lacrime ancora prima che le cose accadano”.

Ma ha anche parole buone, per alcuni suoi ex “colleghi di naufragio”. A suo dire Raz Degan è stato davvero splendido con lui. Gli ha insegnato tutto: a fare fuoco, a cucinare. E anche Simone  a suo dire è una bella persona, “un tipo selvaggio e spesso mi ha aiutato negli incarichi che richiedevano più forza”.