Su Twitter e Telegram ci sono diversi gruppi che creano account fake per salvare i concorrenti. I voti arrivano anche dalla Spagna.

Quest’anno l’edizione 2020 del Grande Fratello Vip ha catalizzato l’attenzione di buona parte del popolo del web. Sono tantissimi, infatti, i tweet e i video che, quotidianamente, vengono dedicati proprio al programma di canale 5 condotto da Alfonso Signorini. Negli ultimi giorni, però, c’è stato un qualcosa che ha attirato l’attenzione di alcuni internauti rispetto alle nomination.

Grande Fratello Vip: account fake

Dopo lo scandalo dei voti provenienti dalla Spagna per salvare Adua Del Vesco a discapito di Francesca (con la kappa) Pepe, in tantissimi hanno cominciato a fare molta attenzione all’andazzo delle nomination. Sembrerebbe, infatti, che su alcuni gruppi Telegram ci si sia organizzati per creare account falsi per votare, in modo illimitato i propri beniamini.

Proprio su Twitter, inoltre, si è insinuato anche un altro dubbio: sembrerebbe che qualcuno stia pagando i fan per salvare Elisabetta Gregoraci, ma è davvero così? Intanto è spuntato anche questo tweet di cui però non possiamo conoscere la veridicità.

Grande Fratello Vip: televoto truccato?

Il campo preferito da questi utenti fake, però, non è solo Twitter ma anche Telegram. Proprio su questo social, infatti, ci si scambiano opinioni e consigli su come creare delle email temporanee per votare e salvare i propri beniamini all’interno della casa a discapito di altri concorrenti.

Ci sono diverse fazioni: c’è chi ha deciso di salvare i componenti della stanza blu in nomination e chi, invece, ha riservato i propri voti per portare avanti Elisabetta Gregoraci e Pierpaolo Petrelli. Che il Grande Fratello prenda provvedimenti in merito a ciò? Non lo sappiamo.

Fonte foto: https://www.facebook.com/grandefratello/

Scopri le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19


Brad Pitt è single: con Nicole Poturalski è finita dopo 2 mesi

Luca Argentero e Cristina Marino: “Siamo schifati e indignati”