Francesco Facchinetti è tornato a parlare dell’aggressione subita da Conor McGregor durante il suo programma su Radio 105, e si è dimostrato tenace nel voler perseguire la giustizia.

L’aggressione del campione di MMA Conor McGregor ai danni di Francesco Facchinetti è stato negli ultimi giorni uno degli argomenti più discussi, e per buon motivo: pare infatti che il pugno del lottatore sia stato completamente ingiustificato, e il conduttore televisivo ha deciso di sporgere denuncia. Facchinetti ne ha parlato proprio durante il suo ritorno al suo programma su Radio 105, insistendo particolarmente su di un punto: “Se dovesse chiamarmi l’avvocato di McGregor domani e offrirmi 10 milioni di euro, 10 milioni di euro, 10 santissimi milioni di euro per ritirare la denuncia e per ritirare tutto, io direi di no!

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Poi ha continuato: “Non mi interessa nulla dei soldi, non mi interessa nulla dell’hype, anche perché ho mal di testa tutto il giorno, devo portare questo collarino 8 ore al giorno per 16 giorni, ho un trauma cranico, ho una distorsione alla rachide cervicale che non so neanche cosa voglia dire”. Parole che, senza ombra di dubbio, dimostrano la tenacia di Facchinetti nel voler perseguire la giustizia. “Io porto avanti la denuncia e ne parlo perché non possa succedere ad altre persone” ha infine concluso. “Quello è un uomo altamente pericoloso, vederlo davanti ai tuoi occhi è un altro conto rispetto a leggere di lui. È dannatamente pericoloso per gli altri”.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 19-10-2021


Demi Moore e la foto piccante che fa impazzire i social

Soleil mette in guardia Gianmaria Antinolfi: “Sophie ci ha provato con Manuel”