Francesco Arca e la frecciatina a Uomini e Donne

Francesco Arca lancia una frecciatina al programma Uomini e Donne di Maria De Filippi in cui è stato tronista e racconta la sua vita da papà

chiudi

Caricamento Player...

Francesco Arca, ora impegnato sul set set con Il bello delle donne e presto in teatro insieme a Giorgia Surina con lo spettacolo Un giorno di noi, si racconta al settimanale Chi e parla della sua carriera dopo la partecipazione, 12 anni fa, a Uomini e Donne, lo show di Maria De Filippi : “Sono stato demonizzato in quanto tronista, ma sarei da giudicare male se avessi fatto solo quello. E comunque il trono non mi ha aiutato per niente” dichiara l’attore che nelle settimane scorse è stato anche giurato nel programma Pequenos Gigantes condotto da Belen.

La carriera lavorativa di Francesco Arca e le sue dichiarazioni:

Dopo aver recitato come attore in Rex, nel film Allacciate le cinture di Ozpetek, un piccolo personaggio in 007 Spectre e tanti altri ruoli, Francesco ha dichiarato:

“E so pure che i pericoli che ho corso nella vita sono arrivati da lì. Diciamo solo che delle volte fermarsi all’apparenza o giudicare e basta, come capita spesso, è un costume tutto italiano e porta alla demonizzazione di questi ruoli: tronisti, veline ecc… Piuttosto, io credo che quel che conta sia il percorso.

Ora, se mi fossi fermato ai miei 24 anni, al trono, alla testa e alla responsabilità che avevo allora, sarei, magari, da giudicare. E male. Ma siccome dai 24 anni di allora ai 36 di adesso, ho fatto altro, ho affrontato un altro viaggio… E aggiungo pure: a me aver fatto il tronista non ha aiutato per niente, anzi.”

La sua più grande soddisfazione però non è il lavoro ma la piccola Maria Sole nata lo scorso 1 settembre 2015 dalla compagna Irene Capuano.

Francesco è quasi una seconda mamma per lei e lui si dichiara innamoratissimo della sua famiglia:

“A parte il carico di responsabilità notturno che mi arriva, perché poi, quando ti metti a letto, ti vengono certe paturnie… Ma penso che sia normale. Al mattino esplode il gran sorriso di mia figlia e io comincio la giornata con una gioia incredibile. Avere un bambino significa provare felicità pura, vivere qualcosa, oserei dire, di trascendentale. Perché il 1° settembre scorso, con la mia Maria Sole sono (ri) nato anch’io”

Sua figlia le ha fatto capire che il suo modo di vedere la vita era cambiato:

“Tre mesi dopo la nascita di Maria Sole ho realizzato non solo di essere diventato padre, ma, soprattutto, di essere figlio. Ora mi capita spesso di guardarmi indietro e di mettermi molto in discussione. Sto cercando di capire se ho fatto un buon lavoro da figlio con i miei genitori. Adesso mi pongo in modo diverso nei confronti di mia madre perché capisco il suo ruolo: mamma è sempre la stessa e mi ha sempre dato tanto, fin da quando sono nato… Addirittura rimpiango di non essere diventato padre prima, potevo dare prima questa gioia ai miei, a mia madre, perché mio padre è venuto a mancare…”.

L’attore ha sempre desiderato una figlia femmina e ha anche svelato di essere lui quello che si alza la notte se la piccola non dorme: 

“Ma certo. E per mia figlia faccio tutto e senza nessun problema. Anche perché ora le figure materna e paterna non sono così distinte. Più avanti i ruoli si ridefiscono, ma all’inizio il padre deve essere una seconda mamma, una mamma di riserva”. Appunto, più che un papà, una seconda mamma sempre presente.

Complimenti a Francesco Arca per la sua bellissima famiglia e in bocca al lupo per la sua carriera.