I ricercatori hanno trovato nell’atmosfera di Venere tracce di fosfina, un gas che sulla Terra viene prodotto dal metabolismo di alcuni microrganismi.

C’è vita su Venere? Non lo sappiamo ancora, ma a quanto pare c’è fosfina. Una scoperta importante che ha entusiasmato gli appassionati di astronomia negli ultimi giorni. Nell’atmosfera di Venere sono state infatti ritrovate tracce di questo particolare gas che sulla Terra viene prodotto dal metabolismo di alcuni microrganismi, e in questo senso significa vita. Non si tratta ancora di una prova definitiva, ma di un indizio da non sottovalutare.

Sul pianeta Venere potrebbe esserci vita

Negli ultimi anni il pianeta Venere non era mai stato accostato alla possibilità di vita. Pur essendo il pianeta più vicino alla Terra, e per dimensioni anche più simile, ha infatti una superficie definita da molti come un inferno. Ma la scoperta di fosfina, resa nota in un articolo pubblicato su Nature Astronomy, cambia decisamente le carte intavola.

Venere
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/illustrations/venere-pianeta-spazio-universo-5556107/

Gli scienziati hanno presentato questa novità senza lasciarsi andare a facili entusiasmi, ma con grande interesse. Non si tratta infatti della prova regina della vita su Venere, ma quantomeno di una firma chimica che sulla Terra viene associata alla presenza di vita microbica. Spiega l’astrobiologo John Roberto Brucato, come riferito da Repubblica: “Qui sulla Terra non ci sono modi perché la fosfina sia prodotta in maniera abiotica. In fondo al mare ci sono batteri che, attraverso dei processi ossidoriduttivi, sono in grado di produrla come scarto del metabolismo. La scoperta lascia questa suspance: potrebbero esserci microrgranismi che sintetizzano fosfina su Venere“.

Che cos’è la fosfina, il gas trovato su Venere

La fosfina è una molecola formata da un atomo di fosforo e tre di idrogeno (PH3). Si tratta di un gas incolore e altamente tossico, prodotto anche industrialmente sul nostro pianeta e utilizzato per il controllo di parassiti. Allo stato naturale, è prodotto da organismi anaerobici, ovvero che non necessitano di ossigeno per vivere. Probabilmente per questi batteri la fosfina non è altro che un prodotto di scarto, oppure una strategia per allontanare i rivali.

Proprio per analogia con la Terra, anche su Venere la fosfina potrebbe essere il risultato della presenza di alcuni microrganismi. Ma esistono anche altre ipotesi. Secondo gli scienziati potrebbe infatti essere prodotta da processi geologici, luce solare o altri processi chimici che avvengono nelle nuvole venusiane. Tuttavia si tratta solo di ipotesi. Al momento l’unico dato certo è che nell’atmosfera di Venere è presente una percentuale non indifferente di fosfina. Cosa questo significhi lo scopriremo solo col tempo.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/illustrations/venere-pianeta-spazio-universo-5556107/

Scopri le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19


Padrenostro: tutto quello che c’è da sapere sul film con Pierfrancesco Favino

Baby 3, su Netflix l’ultima stagione: cosa c’è da sapere sulla serie TV